Oggi pomeriggio, nel salotto di Caterina Balivo a La volta buona, Rai 1 omaggerà il ricordo di Jimmy Fontana, grazie anche ai ricordi del Luigi. Ricordiamo chi era il cantante  e tutte le cose da sapere.

Jimmy Fontana: età, vero nome e carriera

Enrico Sbriccoli, in arte Jimmy Fontana (il nome è un omaggio al sassofonista Giuffre, mentre il cognome lo scelse a caso su un elenco telefonico), nacque il 13 novembre 1934 a Macerata. È stato un celebre cantante, compositore e attore degli Anni ‘60. Diplomatosi in ragioneria, si trasferì a Roma dove si iscrisse alla facoltà di Economia e Commercio. Sin da giovanissimo, dimostrò di avere un grande talento nella musica, imparando a suonare da autodidatta il contrabbasso. Si esibì in pubblico con vari gruppi Jazz ed entrò, poi, come cantante nella Flaminia Street Jazz Band, dove registrò l’album per l’Astraphon. In seguito, creò una la sua band Jimmy Fontana and his trio, composta da Raffaele Giusti al pianoforte, Sandro Santoni al contrabbasso e Leonello Bionda alla batteria. Si avvicinò alla musica leggera come solista, con il singolo Diavolo, riscuotendo un discreto successo e, dopo aver vinto il Burlamacco d’Oro con il brano Bevo, Jimmy Fontana partecipò, nel 1961, al Festival di Sanremo con il brano La luna (con Miranda Martino). Escono poi i singoli Cha cha cha dell’impiccato con Gianni Meccia e Non te ne andare.

I più grandi successi di Jimmy Fontana: Il Mondo e Che Sarà

Solo nel 1965 uscì il suo successo più grande, Il Mondo, scritto da Meccia e Gianni Boncompagni. Dopo alcuni ruoli da attore nei film 008 Operazione ritmo e Viale della canzone, nel 1967 vinse il Disco per l’estate con il singolo La mia serenata. Nel 1970 incise L’amore non è bello, come sigla di Signore e signora, programma con Lando Buzzanca e Delia Scala. All’inizio degli Anni ‘70, scrisse la canzone Che sarà con Franco Migliacci, Carlo Pes e Italo Greco, con l’intento di proporla a Sanremo. Il direttore della Rca Ennio Melis, però, volle regalare il brano ai Ricchi e Poveri, reduci dal successo con La prima cosa bella e bisognosi di una consacrazione vera e propria. Inizialmente, Fontana negò il consenso ma in un secondo momento, fu costretto a cedere e il brano si rivelò un successo straordinario sia in Italia che all’estero. Deluso dalla vicenda abbandonò il mondo della musica e si ritirò a Macerata per aprire un bar. Successivamente, ritornò in scena, con alcuni brani mentre nel 1982 venne proposta per il Festival di Sanremo, Beguine, con musica scritta dal figlio Luigi. Dopo aver formato I superquattro con Nico Fidenco, Gianni Meccia e Riccardo del Turco, si ripresentò sul palco di Sanremo nel 1994 con Una vecchia canzone italiana ma il brano non riscosse un grande successo.

Come e quando è morto Jimmy Fontana

Jimmy Fontana morì a Roma, l’11 settembre 2013, all’età di 78 anni. Fino a pochi giorni prima della sua morte, il cantante fu impegnato in alcuni concerti live in tutta Italia. Come dichiarò suo figlio, la causa del decesso era dovuta ad una febbre alta conseguente ad un problema che aveva a un dente, un abbassamento di pressione e qualcosa nel fisico.

Vita privata: moglie e figli di Jimmy Fontana

Della vita privata di Jimmy Fontana si sa che si sposò con il suo grande amore, Leda. Dalla loro storia nacquero quattro figli: Luigi (noto cantante, arrangiatore, musicista e compositore, che ha seguito le orme del padre), Paola, Andrea e Roberto.