E’ stato uno dei volti celebri della televisione degli anni 80/90. Un mago, un illusionista, ma anche un grande intrattenitore del pubblico. Questa mattina, all’ospedale Pertini di Roma, si è spento Tony Binarelli. Era malato da tempo e aveva 81 anni.

Chi era Tony Binarelli: età, carriera, programmi

Nato a Roma, il 16 settembre 1940, Tony Binarelli si appassionò al mondo della magia dall’età di 13 anni, quando, a causa della degenza forzata dovuta a una bronchite estiva, iniziò a coltivare la passione per i giochi di prestigio. Una volta cresciuto, dopo il diploma in ragioneria, scelse una strada lavorativa “normale”, diventando impiegato presso una ditta automobilistica. La passione per l’arte della magia e i giochi di prestigio, però, non lo hanno mai abbandonato, tanto che dopo 14 anni trascorsi a lavorare in ufficio lasciò tutto per seguire la sua passione, puntando tutto sulla sua carriera artistica. Ben presto grazie alle sue abilità da illusionista divenne una volto fisso della Domenica In di Corrado ma anche dei programmi di Mike Bongiorno e Pippo Baudo, e più recentemente – negli anni ’90 – mago ufficiale di Buona Domenica, riuscendo a conquistare affetto e ammirazione dei telespettatori anche con esperimenti legati al mentalismo e ai fenomeni paranormali.

Riuscì anche a “stregare” Federico Fellini, un grande del cinema italiano, che organizzò una cena appositamente per conoscerlo e per assistere ai suoi esperimenti.

L’ultima intervista e la paura della malattia

Binarelli avrebbe compiuto 82 anni il prossimo settembre. Lo scorso anno, durante un’intervista rilasciata a Fanpage, aveva svelato di temere la malattia: “Arrivare a non capire più niente, perdere il proprio spirito. Ecco, sì, la malattia mi fa paura” disse l’illusionista.

Tony Binarelli lascia sua moglie, l’amata Marina Perin, conosciuta nel lontano 1960, durante una festa in casi di amici. Non è noto se i due abbiano o meno avuto dei figli.