Prima il botta e risposta duro con Maria Zakharova, portavoce del ministero degli Esteri russo Lavrov, quindi un cedimento di salute. Lieve malore per Massimo Giletti durante la diretta di Non è l’Arena. Per l’occasione il giornalista e conduttore di La7 era in collegamento proprio dalla Russia per raccontare la guerra con l’Ucraina dall’altra parte del fronte, quella degli “invasori”. Giletti dopo circa un quarto d’ora è tornato in onda rassicurando tutti sulle sue condizioni di salute.

Malore per Giletti in diretta, conduce la Merlino

Malore per Massimo Giletti nella puntata di Non è l’arena in diretta da Mosca. A prendere le redini della trasmissione ci ha pensato Myrta Merlino che proprio per La7 conduce L’Aria che tira, altro talk del mattino e che per prima si era accorta delle non buone condizioni di salute del collega “Aiutate Massimo”. Poi la stessa Merlino ha provato a rassicurare: “Massimo Giletti ha avuto un mancamento, speriamo di avere notizie presto”, “Vedo che Massimo è in piedi, ora ci ricolleghiamo con lui, appena sarà in condizioni di parlare”.

Giletti spiega il malore: “Calo di zuccheri”, i precedenti

Poco dopo come detto Giletti è tornato al suo posto, stavolta in un interno a Mosca e nel riprendere le redini della trasmissione ha detto: “C’era molto freddo, forse un calo di zuccheri”, dice il giornalista, tornato in onda dopo un assenza di circa un quarto d’ora. Non è la prima volta tra l’altro che Giletti ha un malore in diretta durante Non è l’Arena, era successo già qualche anno fa, più di una volta, nel 2018 e in due occasioni nel 2021, in studio però.

Giletti, botta e risposta con Zakharova prima del malore

Poco prima del malore, Giletti aveva intervistato, con un secco scambio di botta e risposta al vetriolo, Maria Zakharova, portavoce del ministero degli Esteri russo Lavrov che lo aveva così attaccato:

“Ho l’impressione che lei sia arrivato una settimana fa sulla Terra. L’Italia, il suo paese che è membro della Nato, è entrata sul territorio dell’Iraq ed è entrata a Baghdad distruggendo e uccidendo. Mi sta raccontando che non si può entrare con le armi sul territorio degli altri paesi? Vi chiedo di analizzare tutti i passi intrapresi dall’Occidente: l’unica cosa che vogliono ottenere gli Stati Uniti è l’isolamento e la distruzione della Russia”

Mentre uno degli ospiti abituali di Non è l’Arena, Sallusti abbandonava la trasmissione per protesta, Giletti si era difeso così rispondendo alla portavoce di Lavrov:

“Ho detto più volte che l’Occidente ha commesso errori e per questo sono stato criticato. Le chiedo di uscire da discorsi storici, siamo nel 2022: ho visto una guerra fatta di stupri, omicidi, bambini ammazzati. Lei che ha una storia importante nella diplomazia deve fare in modo che la parola conti. Non si può continuare a fare la guerra. Io conosco la storia, non vengo da Marte”.

La puntata sarà come di consueto visibile anche in diretta streaming sul sito ufficiale la7.it e caricata anche sul canale Youtube  della rete di Cairo.

Tagged in:

La7