Una due giorni intensa che si conclude questa sera, martedì 23 gennaio, su Rai 1 in compagnia per l’ultima volta della mini-serie La Storia, tratta dall’omonimo romanzo del 1974 di Elsa Morante. La fiction è all’ultima puntata dopo il grande successo di consensi e di pubblico che ha segnato il ritorno in in Tv dopo l’adattamento del 1986 diretto da Luigi Comencini, e questa volta alla regia c’è Francesca Archibugi, mentre nei panni di Ida, che furono di Claudia Cardinale, ci sarà una talentuosa Jasmine Trinca.

Un totale di quattro appuntamenti in tutto che ha portato il pubblico nel 1938, anno in cui Benito Mussolini a Trieste dichiarò l’ebraismo “nemico del Fascismo”: da quel momento la vita della protagonista cambia in modo radicale, sullo sfondo della Seconda guerra mondiale e delle leggi razziali.

La trama de La Storia questa sera su Rai 1

Siamo a Roma, quartiere San Lorenzo, ed è la vigilia della Seconda guerra mondiale. Ida Ramundo, la protagonista, è una maestra elementare rimasta vedova e madre di Nino. La donna decide di tenere nascoste le proprie origini ebraiche per paura di essere deportata: un giorno, rientrando a casa, viene violentata da un soldato tedesco, e resta incinta. Intanto Nino trascorre l’estate al campeggio degli Avanguardisti, e Ida partorisce in segreto: quando il giovane torna a casa scoprirà di avere un fratellino, Giuseppe detto Useppe e tra loro il legame sarà da subito molto forte. Nino, però, da fascista convinto decide di partire per il fronte: la guerra avanza e nel bombardamento di San Lorenzo del luglio 1943, la sua casa viene distrutta, mentre Useppe si avvia alla lotta armata di Resistenza.

La Storia: anticipazioni ultima puntata 23 gennaio 2024

Episodio 7 e 8

Useppe sta male. Ha la stessa malattia che aveva Ida da bambina: l’epilessia. Ha momenti di assenza e anche le convulsioni. Ida lo porta sempre più frequentemente dai medici. In più Useppe è ribelle, non riesce a sottostare alle regole dell’asilo e Ida lo asseconda per paura che possa ammalarsi ancora di più. La tragedia si abbatte su di loro senza pietà: Nino contrabbanda anche armi e, mentre scappa da un posto di blocco con un carico, ha un incidente con il camion e muore. Ida deve andare a riconoscere il corpo di quel suo figlio bellissimo. È distrutta, spezzata, ma riesce a trascinarsi per Useppe: non deve saperlo mai che il suo adorato fratello non c’è più. Dopo la morte di Nino, Useppe scappa dalle giornate dolorose e silenziose. Si spinge sino al fiume insieme a Bella, che si trasforma nella sua seconda mamma e lo protegge. Fa amicizia con Scimò, un dodicenne scappato dal riformatorio. Useppe ritrova anche Davide, conosciuto al capannone, ma il ragazzo è molto cambiato: è diventato eroinomane e disperato. La guerra è finita, ma ha lasciato macerie anche emotive. La malattia di Useppe, intanto, incalza. Ida lo porta a fare esami, gli dà tutte le medicine. Ma Useppe, nonostante la sua allegria e la sua dolcezza, attraverso la perdita di Nino e di tutte le persone care, ha sviluppato un dolore indelebile e sembra che non voglia più vivere.

La Storia: riassunto prima puntata

Episodio 1

La maestra Ida Ramundo è ebrea, ma lo tiene nascosto. Suo marito è morto anni prima e lei vive con il figlio Nino, adolescente bellissimo ed esuberante. La vita di Ida, fra la scuola e il quartiere San Lorenzo, a Roma, procede  impaurita ma tranquilla, aiutata spesso dall’oste Remo. Un giorno di gennaio del 1941 tutto cambia: Gunther, un giovanissimo soldato tedesco, Gunther, segue Ida in casa e la violenta. È quello il giorno in cui la Storia bussa alla porta di una donna normale: Ida si scoprirà incinta. E mentre Nino è lontano al campeggio con gli Avanguardisti, nasce un neonato magico, con degli occhi azzurri bellissimi.

Episodio 2

Al ritorno a casa, Nino non fa domande e si innamora immediatamente del fratellino, e il piccolo di lui. Fra i due s’instaura un legame fortissimo. Nino, però, fascista esaltato, abbandona la famiglia e il liceo, spezzando i sogni di Ida, per arruolarsi volontario in guerra, salutato da tutto il quartiere. Ida resta sola con il piccolo, soprannominato Useppe. La guerra sconvolgerà ben presto le vite di tutti: il quartiere di San Lorenzo viene bombardato, la casa di Ida distrutta e Blitz, il cagnolino di Nino, muore sotto le macerie.

La Storia, questa sera su Rai 1

La Storia, questa sera su Rai 1

Episodio 3

Ida ha perso tutto e insieme a Useppe devono sfollare a Pietralata. Nell’esodo conosce Cucchiarelli, marmoraro comunista, gentile e buffo. Finiscono in un capannone insieme ai Mille, una famiglia napoletana numerosa e divertente. Per Useppe tutto è meraviglia, ama Cucchiarelli che chiama Eppetondo, e Carulì, una ragazzina già madre di due gemelline. Riappare a cercarli Nino che a sorpresa è diventato partigiano e trascina con sé nella lotta armata sia Eppetondo che Carlo Vivaldi, un misterioso studente sfollato con loro.
Seguendo la signora Di Segni alla stazione Tiburtina, Ida con Useppe in braccio è testimone attonita del treno stipato degli ebrei rastrellallati al ghetto.

Episodio 4

Nino viene a prendere Useppe e lo porta per un giorno alla base partigiana, dove conosce Mariulì ed è spettatore di un feroce scontro con i tedeschi. La situazione a Pietralata è diventata pericolosa, la famiglia dei Mille parte e Ida e Useppe restano di nuovo soli. L’oste Remo, rivelatosi un capo partigiano, li va a trovare per portare notizie di Nino: dovrà dire a Ida che Eppetondo è stato giustiziato. Useppe lo sente e anche loro abbandonano il capannone ormai deserto.

Episodio 5 e 6

Ida e Useppe trovano una camera in affitto dalla famiglia Marrocco a Testaccio, vicino alla scuola di Ida. L’occupazione nazista affama la città e Ida si muove per una Roma miserabile con un unico obiettivo: trovare da mangiare per Useppe. “Siamo liberi!”, sente urlare nel cuore della notte Useppe insieme a tutti gli altri perché i tedeschi sono scappati. Ma Ida dorme, sconvolta dalle sue giornate da mendicante. Stanno tutti tornando dalla guerra, ma non Giovannino, il figlio dei Marrocco disperso in Russia.

Santina, una prostituta che va a casa loro a leggere i tarocchi, illude Filomena, la madre di Giovannino, e Annita, la sposina, che il ritorno del ragazzo sia imminente. Invece torna Nino, ancora una volta trasformato: è vestito all’americana e fa affari di contrabbando fra Napoli e Roma. Si presenta anche Carlo Vivaldi e il suo mistero viene svelato: si chiama in realtà Davide Segre, è ebreo e la sua famiglia è stata sterminata. Davide allaccia una relazione con Santina, cercando un conforto che non troverà. Ida ricomincia intanto la scuola e spera che la vita con i suoi due figli possa tornare come prima. Affittano una casetta a Testaccio e per qualche tempo anche Nino si trasferisce da loro con la sua meravigliosa maremmana, Bella. La piccola famiglia è ora ricostituita e questa è la felicità per Ida e per tutti.

Il cast capitanato da Jasmine Trinca

  • Jasmine Trinca è Ida Ramundo
  • Christian Liberti e Mattia Basciani sono Giuseppe, detto Useppe
  • Elio Germano è Giuseppe Cucchiarelli, detto Eppetondo
  • Lorenzo Zurzolo è Carlo Vivaldi
  • Asia Argento è Santina
  • Lukas Zumbrock è Gunther
  • Giselda Volodi è Vilma
  • Vincenzo Nemolato è Domenico,
  • Carmen Pommella è la Sora Mercedes
  • Flora Gigliosetto è Carulina, soprannominata Ulì
  • Vincenzo Antonucci è Salvatore
  • Anna De Stefano è Rosa
  • Rosaria Langellotto è Serafina
  • Josafat Vagni è Nello
  • Romana Maggiora Vergano è Patrizia
  • Anna Ferruzzo è la signora Di Segni

La Storia: tutto sullo sceneggiato del 1986 con Claudia Cardinale

Nel 1986 fu Luigi Comincini a dirigere il primo sceneggiato per la Rai tratto da La Storia, il romanzo di Elsa Morante del 1974. A interpretare Ida Ramundo, la protagonista, c’era Claudia Cardinale, mentre Fiorenzo Fiorentini vestiva i panni di Giuseppe Cucchiarelli.

Dove vedere La Storia in Tv e in streaming

La Storia va in onda in 4 puntate, a partire da lunedì 8 gennaio 2024, alle 21.30 su Rai 1. Dopo la messa in onda della prima puntata in Tv, la serie sarà anche disponibile in streaming su RaiPlay con tutti gli episodi

Tagged in:

Rai 1