Stasera in tv c’è un appuntamento da non perdere con una delle produzioni più attese degli ultimi anni. Si tratta di Chernobyl (19 aprile), pluripremiata miniserie HBO ambientata nei giorni successivi al disastro nucleare più grande della storia, che a distanza di un anno dal debutto in chiaro da oggi torna su La7 con gli episodi 1, 2 e 3 visibili anche in diretta streaming sul sito dell’emittente.

La trama

Il 26 aprile 1986, all’1 e 23 del mattino, nella centrale elettronucleare Vladimir Lenin, vicino Chernobyl, in Ucraina, un’esplosione distrugge il reattore Rbmk-1000 del blocco 4. E’ l’inizio di una tragedia che avrà conseguenze enormi sulla salute dei cittadini e sull’ambiente di tutta Europa e che tiene il mondo intero col fiato sospeso. A distanza di oltre 30 anni da quell’evento, la serie Chernobyl descrive le settimane che seguirono all’incidente e racconta le storie degli uomini e delle donne che si sacrificarono da eroi per mitigare i danni dell’esplosione.

Il cast

Chernobyl è una produzione americana, cosa che ha sollevato diverse polemiche a causa di una spiccata visione americano-centrica del prodotto, a detta di molti commentatori russi poco attinente alla realtà storica dei fatti. E’ stata creata e scritta dal fuoriclasse del settore Craig Mazin (sceneggiatore di Una notte da Leoni 2 e Superhero) e diretta da Johan Renck, regista svedese che ha firmato episodi per serie celebri in tutto il mondo come The Walking Dead, Vikings e  Breaking Bad. Il cast è ricco di attori famosi e di talento, da Jared Harris a Stellan Skarsgård, Emily Watson, Ludmilla Ignatenko, Anatoly Dyatlov

Chernobyl - Stasera in tv su La7 i primi 3 episodi

Chernobyl – Stasera in tv su La7 i primi 3 episodi

Chernobyl: anticipazioni episodio 1

All’una e venti-tre minuti e 45 secondi del 26-4-1986, durante un test di ordinaria amministrazione, esplode il reattore 4 della centrale nucleare di Chernobyl, sparando in aria una quantità grandissima di materia radioattiva. I soccorsi provano subito a mettersi in moto, anche se all’inizio non sono consapevoli del disastro inaudito che sta capitando sotto i loro occhi. Il vigile del fuoco Vasily Ignatenko giunge sul posto per aiutare a domare le fiamme che divampano nella centrale, mentre i residenti di Pripyat assistono increduli alla scena apocalittica che prende forma davanti ai loro occhi. Intanto, i vertici al comando della centrale di Chernobyl cercano di minimizzare l’evento di fronte al potere politico, che all’inizio crede di contenere l’incidente senza grossi problemi.

Chernobyl : anticipazioni episodio 2

A disastro ormai avvenuto, la fisica nucleare Ulana Khomyuk tenta di contattare Valery Legasov, capo dell’Istituto Kurchatov, per informarlo sul rischio concreto di una seconda esplosione che avrebbe avuto effetti ancor più catastrofici. Intanto, il potere centrale dell’U.R.S.S. fatica a comprendere la gravità della situazione. Legasov prova a far capire i rischi altissimi della situazione a Mikhail Gorbachev, che lo manda a Chernobyl insieme al viceministro  Boris Shcherbina per gestire l’emergenza. Arrivati sul posto, i due dovranno confrontarsi subito col problema dell’acqua radioattiva che sta invadendo il seminterrato della centrale.

Chernobyl - Trama, cast e trailer

Chernobyl – Trama, cast e trailer

Chernobyl (19 aprile) anticipazioni terzo episodio

La terza puntata si apre con una notizia positiva: i serbatoi d’acqua non esploderanno, quindi il pericolo di una disastrosa reazione a catena sembra scongiurato. La situazione però rimane molto critica perché il nucleo continua a fondere e, dopo essersi mischiato alla sabbia e al boro, si è ormai trasformato in lava: il rischio è che il liquido radioattivo arrivi fino alla falda acquifera generando una catastrofe naturale senza precedenti. Si decide di tentare una carta rischiosissima, mandando dei minatori a scavare una galleria fino a sotto al reattore con l’obiettivo di installare un sistema di raffreddamento…

Curiosità

La città ucraina di Pripyat, evacuata il 26 aprile 1986 e tutt’ora off-limits, è stata ritratta girando a Fabijoniskes, un quartiere residenziale di Vilnius (Lituania). Quella che nella miniserie è la Centrale di Chernobyl in realtà è l’impianto di Ignalina a Visaginas, sempre in Lituania, una ex centrale nucleare che veniva definita la sorella di Chernobyl a causa dell’incredibile somiglianza con il sito ucraino.

Oltre all’ottimo successo di pubblico, la miniserie HBO ha avuto eccelse recensioni dalla critica ed ha ottenuto moltissimi riconoscimenti nelle più importanti premiazioni del settore. In totale, la serie tv Chernobyl ha vinto 42 premi tra cui 10 Emmy, 2 Golden Globe e 1 Grammy

Tagged in:

La7