Nell’affrontare il grandissimo dolore per la perdita della sua amata Lucia Zagaria, Lino Banfi e la sua famiglia hanno potuto contare sull’affetto e la vicinanza di molti. In tantissimi si sono stretti all’attore e ai suoi cari durante i funerali della moglie, venuta a mancare nella notte tra il 21 e il 22 febbraio, dopo anni in cui ha convissuto con l’Alzheimer: “Quanta gente, vedo che mia moglie è più famosa di me, vuol dire che abbiamo seminato bene”, ha commentato Banfi alla fine della funzione che si è tenuta nella chiesa di Sant’Ippolito a Roma, quartiere dove la coppia viveva insieme. Ai tanti che sono accorsi per essergli vicino, da Mara Venier, Giulio Scarpati, a Luigi Di Maio e Vincenzo Spadafora, si sono aggiunte anche le bellissime parole di Papa Francesco.

La lettera di Papa Francesco a Lino Banfi per la scomparsa di Lucia Zagaria

Durante i funerali di Lucia Zagaria è stata letta anche una profonda lettera che Papa Francesco ha voluto inviare a Lino Banfi:

Caro fratello, nell’apprendere la notizia della scomparsa di Lucia, porgo a te e alla tua famiglia le mie condoglianze, assicurando la preghiera di suffragio per la sua anima. La fede in Cristo nostra Speranza ti sostenga nel vivere questo momento di dolore. I nonni sanno essere forti anche nella sofferenza e tu sei il nonno di una Nazione intera. Raccogli l’eredità di fede e di bontà di tua moglie Lucia continuando a testimoniare la bellezza del vincolo di amore che vi ha tenuti uniti, la bellezza incomparabile della famiglia. Ti esprimo il mio affetto e invocando la protezione sella Santa Vergine di cuore benedico te e quanti piangono la scomparsa di Lucia. Fraternamente Francesco

Parole di grande affetto che il Pontefice ha voluto donare all’attore, ricordando anche quando era appunto il Nonno di tutta Italia mentre interpretava Nonno Libero nella serie Un Medico in Famiglia.

La lettera di Lino Banfi al Potenfice e le parole d’amore per Lucia Zagaria

In passato Lino Banfi e Papa Francesco avevano già avuto modo di conoscersi anche di persona. L’attore, subito dopo la pandemia, scrisse anche una lettera al Pontefice chiedendogli se il desiderio espresso dalla moglie potesse essere esaudito:

Ho chiesto al Santo Padre quello che mi hai chiesto di chiedere. Gli ho raccontato il tuo desiderio, quello di andarcene insieme, nello stesso momento, tenendoci per mano come abbiamo fatto sempre nella nostra vita. Il Papa mi ha detto che non ha il potere di farci andare, anche se io e te non potremmo vivere senza l’altro, lui pregherà per noi.