Un altro lutto nel mondo della televisione. Si è spenta Maria Rita Viaggi, una delle ultime signorine buonasera della Rai tra il 1988 e il 2003. La donna, prossima ai 70 anni, secondo le prime ricostruzioni avrebbe perso la vita in seguito a un malore che l’ha colpita in casa, a Grosseto dove viveva, sotto gli occhi del marito.

Era proprio in casa con il marito Vincenzo Gherghi, ex segretario generale della Provincia quando si è sentita male. Sul posto sono arrivate ambulanza e automedica del 118, ma gli sforzi dei soccorritori sono risultati vani.

Chi era Maria Rita Viaggi, morta una delle Signorine buonasera RAI

Classe ’54, di Grosseto, Maria Teresa Viaggi, aveva iniziato la sua carriera sul piccolo schermo in emittenti locali romane. Figlia di Adriano Viaggi, già presidente dell’Ordine degli avvocati di Grosseto, era nata nel capoluogo maremmano e – seguendo le orme della madre, cantante lirica – appassionata d’arte fece carriera a Roma; prima come annunciatrice per alcune emittenti locali, poi il grande salto negli anni Ottanta. Dagli anni ’80, fino al 2003, è stata un volto noto della Rai. Speaker regionale delle previsioni meteo, è stata anche capo ufficio stampa della Warner Brothers Disco. Esperta di teologia e di storia delle religioni, Viaggi ha avuto l’onore di aprire con una sua canzone, aveva anche la passione della musica, che si intitolava «La pupilla di Dio» la diretta del tradizionale omaggio di Giovanni Paolo II alla statua della Madonna Immacolata di piazza di Spagna, a Roma l’8 dicembre 2022. Nel 2004, infine, prese parte al Gran Galà per i 50 anni della Rai.

Un annuncio di Maria Rita Viaggi