Dopo Mediaset e Rai, anche La7 ha presentato i palinsesti della prossima stagione televisiva 2023-2024. Anche nella rete di Urbano Cairo sono tanti gli addio e le novità, ma non mancano neppure le conferme di programmi storici di successo. Andiamo a scoprire insieme chi ci sarà ancora e chi, invece, non vedremo più (perlomeno su La7).

I palinsesti di La7: benvenuto Massimo Gramellini e addio a Giletti, Balivo e Merlino

Dopo le novità e le sorprese nella nuova programmazione di Rai e Mediaset, dove rispettivamente abbiamo visto la ‘cacciata’ di Bianca Berlinguer e Barbara d’Urso, anche La7 ha presentato i suoi palinsesti per la prossima stagione televisiva, la via da settembre 2023. Pure la rete di Urbano Cairo deve dire addio a volti conosciuti, come Myrta Merlino, diretta al pomeriggio di Canale 5, Massimo Giletti (dopo la bufera su Non è l’arena) e Caterina Balivo, proiettata invece verso la Rai. E per chi se ne va c’è anche chi arriva, come Massimo Gramellini, pronto a sbarcare nel weekend con un doppio appuntamento, il sabato e la domenica, e nel quale troverà spazio anche Concita De Gregorio.

Conferme e novità

Resta In Onda con al timone Marianna Aprile e Luca Telese. Alessandro Barbero seguirà degli speciali di prima e seconda serata, mentre Ezio Mauro firmerà uno speciale nella nuova stagione di Atlantide. All’inizio del nuovo anno, probabilmente da gennaio, debutterà 100’ (centominuti),  programma di inchieste firmato da Corrado Formigli e da Alberto Nerazzini.

Confermato su La7 anche Otto e Mezzo di Lilli Gruber, diMartedì con Giovanni Floris, Atlantide con Andrea Purgatori, la seconda edizione di Una Giornata Particolare di Aldo Cazzullo, Piazzapulita di Corrado Formigli, Propaganda Live con Diego Bianchi e Eden – Un pianeta da Salvare con Licia Colò. Restano al loro posto anche Omnibus, condotto da Gaia Tortora e Alessandra Sardoni Coffee Break con Andrea Pancani.

L’Aria che tira, invece, dopo l’addio di Myrta Merlino, verrà affidata a David Parenzo, mentre Tagadà resta nelle mani di Tiziana Panella. Ancora incerta la conduzione di Lingo, che tornerà a gennaio 2024 ma senza Caterina Balivo, passata alla Rai.

Tagged in:

La7