Una intervista a cuore aperto quella che ha rilasciato Ilaria D’Amico al Corriere: intercettata per i festeggiamenti dei suoi 50 anni la conduttrice si racconta tra vita pubblica e privata. Dopo un anno lavorativo complicato e culminato con la chiusura del suo programma, Ilaria D’Amico prova a consolarsi con l’amore: con Gigi Buffon sarà presto matrimonio.

Ilaria D’Amico e l’importanza della famiglia e del matrimonio

Tendo a vivere il presente” spiega Ilaria D’Amico parlando della sua vita privata e dell’affetto e della stima provate nei confronti della madre 85enne: “Con una forza incredibile mantiene una grande fiducia nel futuro” racconta, in riferimento al trauma per la morte della sorella avvenuta nel 2020; “Da genitore mi accorgo che non è tanto quello che dici, ma l’esempio che trasmetti ogni giorno” conclude. Poi un pensiero alla sua famiglia allargata: “Non capisco chi non le concepisce. Rispetto a quelle tradizionali, la nostra è una factory. Questo ha significato accogliere anche i figli di Gigi e sentendoli parte del mio mondo come lui ha fatto con il mio” spiega. Riguardo alla sua storia d’amore con il portiere Campione del Mondo racconta invece che “non avrei mai ipotizzato di innamorarmi di lui. Poi abbiamo iniziato a parlarci ed è diventato tutto molto veloce, le cose accadevano in modo naturale. Dopo un mese era come se ci conoscessimo da anni. A gennaio ho ricevuto la proposta di matrimonio: rientrata a casa ho trovato il camino acceso, le luci e la musica. Adesso serve un po’ di tempo per organizzarci, ci eravamo prefissati giugno 2024 ma poi è arrivato un nuovo impegno per Gigi con la Nazionale. Vedremo“.

Stilettata alla Rai per la cancellazione di Che c’è di nuovo

Nel corso dell’intervista rilasciata al Corriere, Ilaria D’Amico è tornata sulla cancellazione del suo ultimo programma, Che c’è di nuovo, che andava in onda su Rai 2. La trasmissione è stata chiusa prima del previsto e la conduttrice non l’ha presa molto bene: “È stato scioccante. La Rai mi ha cercato con una certa insistenza in particolare da Mario Orfeo. Dopo un mese Orfeo cambia ruolo, cade il Governo e poi, improvvisamente, siamo stati trattati come intrusi, senza pudore né rispetto” spiega con rammarico la D’Amico. “Avevo ricevuto i complimenti per le inchieste, poi alla terza puntata mi dicono che hanno avuto delle pressioni e devono chiudere. Non penso che la Rai sia il posto giusto in questo momento e non a causa del Governo. Per fortuna in questo anno orribile ho sempre avuto Gigi al mio fianco“.