Cesara Buonamici ricoprirà i panni di unica opinionista del Grande Fratello, in onda dal prossimo settembre su Canale 5. La decisione è stata presa da Pier Silvio Berlusconi e, nella giornata di oggi, 31 luglio 2023, la giornalista ha voluto condividere qualche dettaglio in merito alla nuova edizione del GF, rilasciando un’intervista al Corriere della Sera. Vediamo insieme le dichiarazioni rilasciate dallo storico volto del Tg5.

Cesara Buonamici: “Grande Fratello? In realtà non l’ho deciso io”

Cesara Buonamici, nel corso dell’intervista per il Corriere della Sera, ha descritto alcuni passaggi dell’iter seguito da Pier Silvio Berlusconi nella decisione di ingaggiarla come opinionista del Grande Fratello, accennando alle modifiche del programma:

Grande Fratello? In realtà non l’ho deciso io. L’azienda sta rivedendo la natura del programma e mi ha chiesto di partecipare in una veste del tutto nuova per me. È una bella occasione. E poi se te lo chiede l’azienda per un programma di successo…

La giornalista, inoltre, ha raccontato anche del breve colloquio avuto con l’amministratore delegato di Mediaset:

Mi ha chiamata Pier Silvio Berlusconi. È stata una conversazione semplice. C’è stata una rapida convergenza. Ci conosciamo da tanti anni, quindi la reciproca comprensione arriva in fretta.

Il ruolo di opinionista e la conduzione del Tg5

La conduttrice, inoltre, ha delineato alcuni aspetti del ruolo che ricoprirà nella prossima edizione del celebre programma Mediaset, soffermandosi sulla possibilità di ampliare la propria esperienza professionale:

Il mio compito sarà proprio restare nel mio ambito giornalistico. Sarà quello di suggerire considerazioni che aiutino il telespettatore ad approfondire i temi e le personalità dei concorrenti. Mi è stato chiesto di portare me stessa nel nuovo programma, non certo di essere altro (…). Dopo decenni che vivi facendo un certo lavoro, poter arricchire non tanto il curriculum quanto la tua competenza professionale è una bella occasione.

Verso la fine dell’intervista, inoltre, ha confermato la sua presenza al Tg5: “Continuerò la regolare turnazione in conduzione, senza nessuna decurtazione. Il mio lavoro mi mantiene in una dimensione di continua presenza negli avvenimenti del mondo, e questo aiuta ad analizzare e capire i fatti, ovunque ti trovi”.