Se n’è andato un altro eroe del cinema dei bei tempi. Uno di quegli attori che pur non protagonista è riuscito con la sua interpretazione a ritagliarsi una stella perenne nel mondo del cinema e un ricordo indelebile nei cuori e nella memoria di tutti noi. Si è spento a 83 anni Burt Young caratterista americano che aveva guadagnato la popolarità interpretando il ruolo del mitico Paulie Pennino, nella saga indimenticabile di “Rocky“.

Burt Young è morto nella sua casa di Los Angeles. La sua morte è stata confermata al “New York Times dalla figlia, Anne Morea Steingieser, anche lei attrice, che non ha però rivelato la causa del decesso.

Morto Burt Young, il mitico Paulie di Rocky

Burt Young, nome d’arte, era nato a New York il 30 aprile del 1940. Il suo vero nome era Gerald Tommaso DeLouise, la sua famiglia era di origine italo-americana. Il suo nome d’arte lo scelse unendo quello del suo attore preferito, Burt Lancaster, con quello del cantante del cuore, Neil Young. Sin da giovanissimo intraprese la carriera da attore.

Entra nei cuori della gente per restare indimenticabile quando viene scelto per il ruolo di Paulie Pennino nella saga di Rocky. Burt riesce a dare un tocco di unicità a quel fratello di Adriana, e futuro cognato di Rocky, burbero, squattrinato, simpatico e testone al tempo stesso che sarà sempre al fianco di Stallone-Rocky fino praticamente all’ultimo episodio della saga che poi passerà nelle mani di Michael B. Jordan con Creed.

Il ruolo di Paulie vale a Burt Young una candidatura all’Oscar come miglior attore non protagonista ma che soprattutto lo mette nel cuore del pubblico. Da quel momento Paulie diventerà un personaggio chiave nel prosieguo della saga, dando un tocco di umanità e di divertimento fino all’ultimo capitolo “Rocky Balboa”, del 2006.

Sergio Leone poi lo aveva scelto per il suo capolavoro “C’era una volta in America”, dove interpreta Joe, referente di un potente boss italo-americano. E poi tanti altri ruoli nelle serie tv da “Miami Vice” a “Walker Texas Ranger”, da “Law & Order” a “Colombo”, fino ad arrivare ai “Soprano”. Nel 2013 partecipa al film italiano Ci vediamo domani con Enrico Brignano.

Burt Young è morto: il saluto di Stallone al mitico Paulie

Sylvester Stallone ha voluto ricordarlo con un post su Instagram. “Al mio caro amico Burt Young – ha scritto – eri un uomo e un artista incredibile. Mancherai moltissimo a me e al mondo”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sly Stallone (@officialslystallone)