Lutto nel mondo dello spettacolo. Si è spenta a a Roma Anna Kanakis, attrice, modella, la più giovane Miss Italia della storia del concorso, che vinse nel settembre 1977 a soli 15 anni. Aveva 61 anni. Non sono chiari i motivi della morte e il marito si è chiuso in silenzio, senza rilasciare dichiarazioni. I funerali saranno a Roma, alle 15, il 23 novembre nella chiesa di san Salvatore in Lauro. Non si sa se la Kanakis fosse malata e la sua famiglia preferisce mantenere il riserbo.

Anna Kanakis è mancata domenica sera a soli 61 anni, cogliendo alla sprovvista il mondo del cinema, dove aveva mosso i primi passi da ragazza, il mondo dei libri, dove aveva esordito più di recente pubblicando poi tre romanzi di successo, il mondo della politica, dove era stata responsabile Cultura e Spettacolo dell’Udr di Francesco Cossiga.

Anna Kanakis: da Miss Italia ai libri e la politica

Anna Kanakis Miss Italia a 15 anni nel '77

Anna Kanakis Miss Italia a 15 anni nel ’77

Un anno fa, Anna Kanakis era stata testimonial per le Stelle di Natale dell’Ail, associazione per la lotta alle leucemie. Dopo la fine del matrimonio con Claudio Simonetti, aveva sposato nel 2004 il nobile Marco Merati Foscarini, discendente di una celebre famiglia veneziana.

Attrice e scrittrice, figlia di padre greco e di madre siciliana, fu eletta Miss a Sant’Eufemia d’Aspromonte quando aveva solo 15 anni, dopo una modifica del regolamento. Nel 1981 partecipò anche a Miss Universo per debuttare poi nel cinema, con piccoli ruoli nella commedia brillante a fianco di Giancarlo Giannini e Ornella Muti.

Anna Kanakis attrice

Anna Kanakis è stata nel cast di Attila, flagello di Dio (1982), Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio (1983) e altri film prima di esordire sul grande schermo alla fine degli anni Ottanta. Il film era O’ Re, con Giancarlo Giannini e Ornella Muti. Nello stesso periodo Anna Kanakis ha anche recitato al fianco di Alberto Sordi in L’avaro. Per quanto riguarda il piccolo schermo, l’ex Miss Italia ha partecipato fra gli altri a L’inchiesta (2006) e La Terza Verità (2007).