Viva Rai2 di Fiorello piace a tutti: spettatori, critica, inserzionisti pubblicitari. C’è però un’eccezione che riguarda chi – suo malgrado – si ritrova costretto a convivere quotidianamente col frastuono creato dal programma, che tra cast fisso, ospiti, addetti ai lavori e semplici curiosi, ogni mattina muove un rumoroso carrozzone umano composto da centinaia di persone.

“Dalle 6.30 della mattina non si dorme più in via Asiago e via Montello, per il caos creato dalla nuova trasmissione di Fiorello. Gli abitanti sono inferociti ed hanno ragione. Non si capisce infatti perché la Rai, che ha tanti centri di produzione televisivi, si permetta di chiudere una via e togliere il sonno a chi ci abita“.

E’ l’accusa che si legge sul profilo Facebook di Partito Roma Nord, che può essere riassunta così: da quando c’è Fiorello in Via Asiago non si dorme più. Lo show, infatti, ha un orario d’inizio a dir poco mattiniero: ogni giorno – dal lunedì al venerdì – la diretta su Rai2 scatta alle ore 7:10, ma i preparativi e il via vai di persone cominciano molto prima, già dalle 6.

Per questo, gli abitanti della zona non si uniscono al coro di osanna che sta accompagnando le prime settimane di vita di Viva Rai2. Tutt’altro: da giorni i residenti affollano i social con messaggi di protesta in cui lamentano di non avere più quella tranquillità mattutina che c’era prima dell’irruzione in loco del ciclone Fiorello. Qualche contestatore mette addirittura in dubbio la legalità del set, che secondo diverse segnalazioni sarebbe “abusivo” perché “oscura il cartello che impone la svolta a destra” ed è troppo a ridosso dell’incrocio.

Tra esigenze di set e il bisogno primario al riposo dei residenti, della questione se ne riparlerà più avanti. Gli abitanti via Asiago e via Montello, infatti, almeno durante le feste natalizie potranno riposare in santa pace: Viva Rai2 ha chiuso i battenti oggi – venerdì 23 dicembre – e resterà spento fino al 16 gennaio 2023.

Tagged in:

Rai 2