Questa sera, 17 luglio, c’è l’appuntamento con una nuova vecchia puntata speciale delle Iene. Dopo aver raccontato la storia della sedicente santona Paola Catanzaro, lo show ideato da Davide Parenti stasera propone in replica “Un Paese di furbetti”, una puntata “Best Of” composta da una carrellata di storie di truffatori, ciarlatani e imbroglioni smascherati dagli inviati del programma nel corso degli ultimi 25 anni. Ecco qualche anticipazione della serata: dal conduttore ai servizi fino alle coordinate televisive per seguire la puntata in tv e streaming.

Un Paese di furbetti – speciale Le Iene: anticipazioni

Condotto da Giulio Golia, il secondo speciale de “Le Iene presentano” oggi 17 maggio mostrerà le storie dei truffatori più o meno piccoli stanati nel corso dei decenni dagli inviati della trasmissione. Con l’aggiunta di parti inedite e testimonianze dei protagonisti, in primis le vittime dei vari raggiri, ripercorreremo i tantissimi casi portati a galla da Le Iene che hanno poi avuto grande risalto sui media nazionali, dando spesso il via a importanti inchieste giudiziarie. Ci sarà spazio, ad esempio, per rivedere i servizi firmati da Ismaele La Vardera su chi, senza averne diritto, incassava il reddito di cittadinanza.

La criminologa Anna Maria Giannini

L’ospite speciale di Giulio Golia sarà la criminologa Anna Maria Giannini, direttrice del servizio di Psicologia Forense dell’Università “La Sapienza” di Roma, che proverà a farci capire cosa passa nella mente del furbetto di turno al centro di ogni inchiesta.

Dove vedere lo speciale Le Iene oggi in tv e in streaming

A che ora inizia lo speciale Le Iene Un paese di furbetti? L’appuntamento è in programma oggi – 17 luglio – su Italia 1 alle ore 21:20. Diretta streaming disponibile gratuitamente su Mediaset Infinity, dove a partire da domattina l’intera puntata sarà fruibile in qualsiasi momento grazie all’opzione on-demand offerta dalla piattaforma.

Video – Il promo dello speciale Le Iene “Un paese di furbetti”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giulio Golia (@giuliogolia)

Tagged in:

Italia 1