Il “caso palpatina” a Oggi è un altro giorno si arricchisce di una nuova testimonianza diretta. Dopo la versione di Memo Remigi, che ieri in diretta radio alla “Zanzara” ha respinto le accuse di molestia a Jessica Morlacchi, anche quest’ultima ora prende la parola per commentare la “mano morta” appoggiata dal cantante sul suo fondoschiena durante la puntata andata in onda su Rai 1 lo scorso 21 ottobre. Ecco cosa ha detto.

Jessica Morlacchi non perdona Memo Remigi

La vicenda ormai è diventata un caso mediatico, che già ha prodotto effetti concreti. A scoperchiare il vaso delle polemiche è stata ieri pomeriggio la giornalista-conduttrice Serena Bortone, che ha annunciato in diretta ai telespettatori la sospensione del cantante dal cast di Oggi è un altro giorno per un “comportamento intollerabile”. A stretto giro sono seguite le prese di posizioni della Rai, che ha stracciato il contratto da ospite fisso di Remigi, e dello stesso contante, che si è difeso attaccando Viale Mazzini (“è stato un gesto goliardico, è una decisione ingiusta”); e ora, finalmente, arriva anche la versione di Jessica, ovvero la vera vittima dell’intera faccenda.

La cantante dei Gazzosa affida i suoi pensieri al suo account Instagram, con un lungo posto in cui confessa “il dispiacere e il disagio” con cui sta vivendo l’intera vicenda. “Quando Remigi ha fatto scivolare la sua mano sul mio fondoschiena, ho provato un disagio enorme ma come si vede l’imbarazzo non mi ha impedito di reagire immediatamente e con decisione. – sottolinea – Eravamo in diretta e non potevo fare altro che schiaffeggiare e tirar su quella mano”.

Il consiglio di Jessica al cantante

Poi, riferendosi ai tentativi, abbastanza stucchevoli, di minimizzare la vicenda da parte di Memo Remigi, chiarisce quelli che sono i rapporti tra lei e la voce di Innamorati a Milano, sottolineando di ritenere inaccettabile quel gesto così invasivo e inopportuno:

“Remigi ora chiede scusa, solo ora. Sono contenta che lo faccia ma mentre si scusa insinua che quel gesto fosse solo goliardia motivata dalla mia condiscendenza. È inaccettabile. Remigi sa bene che la mia naturale confidenza, dopo due anni di lavoro insieme, non l’ha mai autorizzato ad allungare le mani. Ora forse per l’età , formazione ed esperienza sostiene che quel gesto era solo uno scherzo: mi auguro che adesso finalmente capisca che si tratta di un comportamento invadente ed offensivo. Anche ad 84 anni si può imparare dagli errori della vita. A tutti, per favore, chiedo ora silenzio e ringrazio la rai per avermi protetta e sostenuta”.

Tagged in:

Rai 1