Le famiglie arcobaleno sbarcano nel cartone di Peppa Pig. Per la prima volta uno dei personaggi del cartoon più amato dai bambini di tutto il mondo, che narra la storia e le avventure della famosissima maialina antropomorfa, ha una famiglia omogenitoriale. Una svolta storica che inevitabilmente sta facendo discutere tantissimo.

Peppa Pig, ecco la famiglia arcobaleno

Da martedì 6 settembre, nella serie di cartoni animati è apparso un nuovo personaggio. Si tratta di Penny Polar Bear, un’amica della protagonista Peppa Pig. Nella puntata intitolata, appunto, “Famiglie”, in una scena la piccola Penny è impegnata a raccontare la sua famiglia, svelando di avere due mamme: “Io vivo con la mia mamma e l’altra mia mamma. Una mamma fa il dottore, l’altra cucina spaghetti. E io adoro gli spaghetti”.

A 18 anni dalla nascita della serie, ideata nel 2004 dagli inglesi Mark Baker e Neville Astley, Peppa Pig decide dunque di appoggiare ufficialmente la causa delle famiglie omogenitoriali, con una decisione da tempo attesa da molti fan adulti del cartone. Due anni fa, infatti, una petizione che chiedeva “una famiglia di genitori dello stesso sesso in Peppa Pig” aveva raccolto oltre 24 mila firme.

Peppa Pig, tuttavia, non è il primo cartone animato a rappresentare la realtà dei genitori dello stesso sesso. Già nel 2016 la Pixar aveva inserito un riferimento a una coppia composta due mamme nel suo cult Alla ricerca di Dory; più recentemente, sempre la Pixar aveva dedicato una storyline ancora più ampia e sviluppata a una famiglia arcobaleno in Lightyear – La vera storia di Buzz. Ora è toccato a Peppa Pig fare un passo verso la rappresentazione delle famiglie arcobaleno, con una mossa che inevitabilmente ha spaccato il web, diviso tra chi appoggia la scelta degli autori del cartone e chi invece la critica con asprezza.

La reazione dei social

Sui social, inevitabilmente, fioccano commenti sull’argomento. Non tutti hanno apprezzato la svolta “arcobaleno” di Peppa Pig e addirittura alcuni gruppi hanno lanciato una raccolta di firme contro “il gender nei cartoni”. “Lesbiche in Peppa Pig… i programmi per bambini non possono essere solo per i bambini?”, scrive un utente su Twitter, che punta il dito contro lo show accusandolo di “fare il bello e il cattivo tempo”. Un altro commentatore del web ironizza: “Hanno dimenticato che i maialini non sono così evoluti da fare i figli in provetta”. Questo come lo spiegano ai bambini?” Ma sono tanti i commenti che appoggiano la scelta: “Fatevene una ragione il mondo cambia avremo famiglie arcobaleno nere gialle arancioni di tutti i colori e voi retrogradi razzisti e omofobi non potete impedirlo” scrive un utente. E un altro aggiunge: “Non capisco per certe gente il problema qual è…. per me i problemi sono altri ! Questo fa parte della vita ed è giusto che i nostri figli conoscano tutto del genere umano”. Mentre un altro spettatore osserva: “I miei figli hanno visto la prima coppia omosessuale su Peppa Pig e il mondo non è finito”.