Arriva Pinocchio (20 dicembre), stasera in tv su Rai 1 dalle 21:25 circa ed in live streaming sul sito gratuito RaiPlay, con la regia di Roberto Benigni che è anche interprete del burattino più famoso. Conoscendo l’attore e la storia del personaggio di Collodi ci si aspetterebbe un connubio perfetto ed invece il film, costato tantissimo ma non altrettanto apprezzato, non risponde alle aspettative. Costumi, scenografie e colonna sonora sono eccellenti tanto da aver fatto incetta di premi, ma le interpretazioni lasciano a desiderare secondo la critica. In realtà è il finale inatteso del film a a fare la differenza. Davvero Benigni ha fallito con il suo Pinocchio?

Pinocchio (22 dicembre): anticipazioni trama

Una farfalla magica si posa su un tronco trasportato su un carro e quel legno improvvisamente si anima cominciando a correre e saltare per le vie della città. Si ferma solo quando arriva davanti alla bottega del falegname Geppetto che lo prende e decide di farne un burattino. Comincia così la vita di Pinocchio che si rivela subito discolo e vivace: bigia la scuola e non mantiene gli impegni, ma soprattutto si caccia sempre nei guai. Quando si vende l’abecedario costato a Geppetto la rinuncia alla sua casacca, per andare a vedere uno spettacolo di burattini, Pinocchio conosce Mangiafuoco che non lo distrugge per pietà ed, anzi, gli dà qualche moneta che subito il Gatto e la Volpe provano a portargli via. L’incontro con la fata Turchina cambia le sorti del disobbediente burattino, ma non basta a fargli mettere la testa a posto. Dopo aver incontrato Lucignolo, finisce con lui nel Paese dei Balocchi e solo grazie alla fata riesce a salvarsi da una tremenda trasformazione. Geppetto che intanto lo cerca per terra e per mare finisce nella pancia di una balena dopo il naufragio della sua barchetta ed è lì che lo ritrova Pinocchio, a sua volta ingoiato dal cetaceo mentre tentava di tornare a riva, dopo essere scampato alle conseguenze di un’altra sua monelleria. Il burattino è davvero pentito e dispiaciuto di aver tanto deluso Geppetto e quando riescono a scappare dal ventre della balena, la fata Turchina decide di esaudire il desiderio del burattino e lo trasforma in un ragazzino vero. Ma non è tutto e, con un epilogo a sorpresa che vale tutto il film, la storia regala un’emozione in più da non perdere assolutamente.

Curiosità, cast e trailer del film

Il Pinocchio diretto ed interpretato da Roberto Benigni arriva al cinema nel 2002, scelto per rappresentare l’Italia alla 75ª edizione degli Oscar, ma alla fine non candidato. Costato circa 45 milioni di euro si qualifica come il film più costoso del cinema italiano, ma sicuramente tra i più deludenti rispetto alle aspettative. La critica non lo promuove imputando a Benigni & co. interpretazioni non soddisfacenti ed alla fine il film raccoglie un po’ più di 41 milioni di dollari di incassi in tutto il mondo, 2 David di Donatello, rispettivamente per la scenografia ed i costumi, ed un Nastro d’Argento per la colonna sonora al pianista Nicola Piovani. Mentre Benigni, come peggior attore protagonista, riceve un Razzie Award. Gli interpreti della pellicola sono Roberto Benigni (La vita è bella, Non ci resta che piangere, Johnny Stecchino), come detto, nei panni di Pinocchio e Nicoletta Braschi in quelli della Fata Turchina. Carlo Giuffré presta il volto a mastro Geppetto, Peppe Barra è il Grillo Parlante, Massimiliano Cavallari è il Gatto e Bruno Arena è la Volpe. Lucignolo ha il volto di Kim Rossi Stuart e Mangiafuoco quello di Franco Javarone.

Tagged in:

Rai 1, Rete 4