Il catalogo Netflix si arricchisce con uno dei titoli più attesi degli ultimi mesi. Si tratta di Mank (2020), il nuovo film di David Fincher che racconta la tormentata genesi di “Quarto Potere” – considerato uno dei film più belli della storia del cinema – attraverso gli occhi dello sceneggiatore alcolizzato Herman J. Mankiewicz e del suo dualismo con il grande Orson Welles riguardo alla paternità dell’opera.

Mank, quando esce e dove vederlo

Il film Mank è un’esclusiva Netflix e sarà disponibile nel catalogo del colosso americano dello streaming online a partire da venerdì 4 dicembre 2020.

Mank: la trama

Victorville (California), 1940. Herman J. Mankiewicz, detto Monk, è uno sceneggiatore alcolizzato e triste che sta attraversando un periodo di convalescenza a letto a causa di una frattura a una gamba. Il 25enne regista Orson Welles, l’enfant prodige di Hollywood, gli ha commissionato la sceneggiatura del suo prossimo film a cui Mank lavora giorno e notte in una casetta nel deserto affiancato da due sole persone: la fidata segretaria Rita Alexander e un’infermiera che gli passa i sedativi e l’alcol di cui ha bisogno per sopportare il dolore alla gamba e lenire quello ancora più profondo dell’anima. Il film ripercorre la genesi della sceneggiatura di quello che sarà Quarto Potere, raccontandone le difficoltà produttive e la successiva lotta per la paternità tra Mank e Orson Welles. In pratica, Mank di David Fincher è “un film sul più bel film di sempre”. Un’opera in bianco e nero triste e ironica, ambiziosa e geniale, che regala un affresco eccezionale della vecchia Hollywood dei tempi d’oro.

oldman mank

Gary Oldman

Il cast del film di David Fincher

Herman J. Mankiewicz è interpretato da Gary Oldman, premio Oscar come Miglior attore protagonista per L’ora più buia (2018) e protagonista di altri cult di Hollywood come Hunter Killer – Caccia negli abissi, JFK – Un caso ancora aperto, Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, Harry Potter e il calice di fuoco. Orson Welles ha il volto di Tom Burke, mentre la segretaria Rita Alexander è l’attrice Lily Collins. Il cast principale è completato da Amanda Seyfried, Tom Pelphrey, Tuppence Middleton, Charles Dance, Arliss Howard. Il regista del film è David Fincher (Seven, Fight Club, Il curioso caso di Benjamin Button)

Amanda Seyfried Mank

Amanda Seyfried

Un film da Oscar?

La mancata uscita nelle sale causata dall’emergenza Covid-19 non ha frenato la corsa verso il successo del biopic di David Fincher. The Mank è stato infatti accolto benissimo dalla critica tanto che sono molti gli esperti del settore a pronosticare un 2021 ricco di Oscar per la produzione Netflix. Il sito Rotten Tomatoes gli assegna un gradimento dell’88% su 137 recensioni specializzate, e presenta il film con un giudizio molto lusinghiero:

Scritto in modo nitido e interpretato in modo brillante, Mank scruta dietro le quinte di Citizen Kane (Quarto Potere, ndr) per raccontare una vecchia storia di Hollywood che potrebbe finire per essere un classico a pieno titolo. Rotten Tomatoes

Mank, il trailer ufficiale

Tagged in:

Netflix