Da travet a spy girl il passo è breve, almeno nella commedia Ma cosa ci dice il cervello, stasera in tv su Canale 5 alle 21:20. Ed è così che la storia raccontata da questa gradevole pellicola prende colore delineando l’abitudine piuttosto diffusa nel nostro Paese  di farsi andar sempre bene le cose. I protagonisti della commedia, che è anche thriller, chinano il capo al cospetto delle prepotenze e degli atteggiamenti beceri, accettando che gli altri infieriscano e se ne approfittino, almeno fino a quando la più anonima ed inquadrata di tutti rivela che c’è un altro modo per affrontare le cose.

Ma cosa ci dice il cervello: la trama

Giovanna Salvatori è un’anonima impiegata del  Ministero dell’economia e delle finanze, separata dal marito, ufficiale pilota dell’Aeronautica Militare. La sua esistenza ruota tutta intorno agli impegni di sua figlia Martina, mentre è asfissiata dalla madre che vive come un’anziana adolescente. Questa è la realtà di facciata perché, in realtà, Giovanna non è una grigia travet bensì un agente segreto che svolge pericolose e rocambolesche missioni internazionali. Al ritorno da una di esse, vissuta in Marocco, la spy girl si ritrova con alcuni compagni di scuola per una rimpatriata, pur non essendo entusiasta di quell’impegno. Rivedere dopo tanti anni i suoi amici del liceo è uno scossone per Giovanna che ha, apparentemente, la vita più scialba considerati gli impieghi degli altri: hostess, professore, pediatra ed allenatore. Il colpo di scena arriva dopo gli iniziali convenevoli con i vecchi amici che sfogano tutti i soprusi subiti a causa del loro lavoro. L’hostess Tamara è stata aggredita da un passeggero stanco di sentirsi dire di spegnere il cellulare, l’allenatore Marco è stato bullizzato da un tifoso, la pediatra Francesca è stata assalita dalla madre isterica di una bambina ed il professore Enrico è stato picchiato da un alunno ogni volta che gli dava un’insufficienza. Ed ognuno di questi poveri disgraziati ha riportato anche lesioni fisiche oltre l’umiliazione dell’aggressione verbale. Di fronte a questa dolorosa evidenza che Giovanna decide di vendicare queste violenze, mettendo persino a rischio il suo lavoro dal quale viene sospesa e poi riammessa in servizio per essere riuscita, quasi incidentalmente, a far catturare un pericoloso terrorista. Riuscirà la generosa spy girl nel suo intento giustizialista?

Curiosità e cast del film

Ma cosa ci dice il cervello, che vi ricordiamo potrete seguire anche in diretta streaming sul sito gratuito Mediaset Play, è una sorta di commedia morale nella quale si ride con un retrogusto amaro dettato dall’intima riflessione di quanto sia vero quello che viene viene preso in giro. La regia della pellicola, arrivata al cinema nel 2019, è di Riccardo Milani che nella vita reale è il marito di Paola Cortellesi (Scusate se esisto, Nessuno mi può giudicare), interprete di Giovanna Salvatori. Accanto a lei ci sono Remo Girone nei panni del Comandante D’Alessandro, capo dell’agente segreto Salvatori, Vinicio Marchioni in quelli di  Marco e Giampaolo Morelli in quelli di Enrico. Ricky Memphis (Torno indietro e cambio vita, Miami beach, Un matrimonio da favola) è Dario Carocci ed Alessandro Roja è il manager Claudio. Altre interpreti femminili sono Lucia Mascino che interpreta Francesca, Paola Minaccioni nel ruolo di Anita Ruggiero e Claudia Pandolfi in quello di Tamara.

Tagged in:

Canale 5