Si chiude stasera in tv martedì 26 dicembre la tre giorni di Natale dedicata da Mediaset ad uno dei capolavori del cinema degli ultimi anni. Va in onda la terza e ultima parte del colossal movie Il Signore degli Anelli – Il ritorno del re. Preceduto giorni scorsi dai primi due episodi La Compagnia dell’Anello e Le due torri, questa parte mette fine alle vicende di Frodo Baggins.

Rilasciato nel 2003, questa avventura epica tratta dai romanzi di J. R. R. Tolkien ha ricevuto ben 11 premi Oscar, raggiungendo il primato precedentemente conquistato soltanto da Ben-Hur e Titanic. Appuntamento stasera in tv 26 dicembre sul 20 alle 21:20 ed in diretta streaming sulla piattaforma Mediaset Play.

La trama de Il Signore degli Anelli – Il ritorno del re

Dopo aver mostrato la vitta passata di Gollum, ormai nella duplice personalità di Smeagol, la Compagnia dell’Anello si reca a Isengard dove intercettano Merry e Pipino. Gandalf è incaricato di convincere i regni vicini a partecipare alla grande guerra che avverrà con l’assedio di orchi e Uruk Hai ai danni della fortezza di Minas Tirith. Anche il futuro re Aragorn deve trovare alleati per riuscire a conquistare la decisiva vittoria sulle forze del male. L’assedio ha inizio, con il numero delle armate degli orchi decisamente superiore ai difensori della fortezza. Intanto Frodo Baggins, tra mille peripezie, deve raggiungere il Monte Fato per riuscire a distruggere l’Anello e, quindi, il potere del male.

Alcune curiosità sul film campione di incassi

Vincitore di ben 11 premi Oscar, come solo era riuscito a Ben-Hur e Titanic, le statuette si aggiungono alle sei conquistate dai due capitoli precedenti, facendo de Il Signore degli Anelli la saga più premiata di sempre. Le riprese si sono protratte per quasi un anno, ma è il lavoro di post produzione che è durata oltre due anni terminando soltanto un mese prima del debutto cinematografico del film. Come precedentemente fatto anche per l’epica battaglia del Fosso di Helm, la città di Minas Tirith è in realtà un modellino alto meno di un metro: le vicende sono state girata quindi su set esterni in green screen e poi aggiunte in digitale all’interno della fortezza. Per il record di incassi fatto registrare da Il ritorno del re, la pellicola è stata inserita nel Guinness dei Primati.

Tagged in:

20, Italia 1, Netflix