Stasera in tv – martedì 8 novembre 2022 – Canale 5 propone in primatv il film Il diritto di opporsi, basato sulla storia vera degli eventi legati al processo a Walter McMillian, un afroamericano condannato da innocente alla pena di morte per l’omicidio di Ronda Morrison, e della lotta a sua difesa intrapresa dal giovane avvocato Bryan Stevenson.

Procedural drama del 2019, la pellicola è diretta da Destin Daniel Cretton ed è interpretata da Michael B. Jordan e dal premio Oscar Jamie Foxx. Il diritto di opporsi prende spunto dal libro di memorie scritto nel 2014 dall’avvocato Bryan Stevenson, intitolato “Just Mercy: A Story of Justice and Redemption”. Per chi vuole saperne di più, ecco la trama, il cast e la spiegazione e il significato degli eventi realmente accaduti che hanno ispirato il film in programma oggi in prima serata su Canale 5 (ore 21:20) e in streaming su Mediaset Infinity.

La storia vera de "il diritto di opporsi", il film con Jamie Foxx

La storia vera de “il diritto di opporsi”, il film con Jamie Foxx

La trama completa del film Il diritto di opporsi

La storia del film Il diritto di opporsi, ambientata nel 1989, segue il giovane avvocato Bryan Stevenson e la sua battaglia per la giustizia in uno dei casi più delicati di quell’epoca. Dopo la laurea a pieni voti conseguita presso l’università di Harvard, Bryan poteva accettare una delle tante laute offerte arrivategli da celebri studi legali di tutto il Paese. Invece decide di trasferirsi in Alabama per occuparsi dell’assistenza legale ai detenuti nel Braccio della morte, con l’aiuto dell’avvocato locale Eva Ansley. Uno dei primi casi che segue è quello di Walter McMillian, un afroamericano condannato due anni prima alla pena capitale per l’omicidio di una ragazza bianca di 18 anni. Quel verdetto, però, venne preso sulla base di una falsa testimonianza rilasciata da un pregiudicato e nonostante una preponderanza di prove che dimostrassero l’innocenza dell’imputato.

Determinato a ottenere un nuovo processo per McMillian, l’avvocato Stevenson negli anni a seguire viene coinvolto in un labirinto oscuro di manovre legali e politiche e deve scontrarsi con una mentalità razzista ancora imperante in Alabama, mentre combatte instancabilmente per salvare la vita a Walter.

Il diritto di opporsi, la storia vera di Walter McMillian

Quella raccontata dal film Il diritto di opporsi è una storia vera partita nel 1988, quando un uomo afroamericano di nome Walter McMillian, noto come Johnny D, venne condannato a morte per l’omicidio di Ronda Morrison, un’adolescente bianca a Monroeville, nello stato dell’Alabama. In realtà, McMillian era a chilometri di distanza quando la ragazza viene uccisa. Precisamente, la mattina di sabato 1 novembre 1986, l’uomo stava ospitando con sua moglie Minnie un evento nel loro cortile di casa, volto a reclutare nuovi membri per la loro congregazione religiosa, a cui erano presenti decine di testimoni.

Tuttavia la giuria (composta da 11 bianchi e un solo afroamericano) non tenne in considerazione le numerose prove a sua discolpa che emersero durante il processo, durato appena un giorno e mezzo. E non accolse nemmeno i resoconti dei diversi testimoni diretti che potevano confermare il suo alibi al momento dell’omicidio. In più, in base a una controversa dottrina legale dell’Alabama, il giudice lo condannò alla pena di morte tramite sedia elettrica, sebbene la giuria avesse votato per una condanna all’ergastolo. Considerando quella sentenza di colpevolezza totalmente ingiusta, l’avvocato 28enne Bryan Stevenson, nel novembre 1988,  decise d’interessarsi al caso di McMillian, iniziando una lunga e controversa battaglia giudiziaria conclusa nel 1993, quando al quinto appello alla Corte d’Appello Penale riuscì finalmente a ottenere un verdetto d’innocenza per il suo assistito. Uscito di galera dopo cinque anni di reclusione, McMillian tentò inutilmente di ottenere un risarcimento danni dallo Stato dell’Alabama. Morì l’11 settembre 2013, all’età di 72 anni. Negli ultimi anni della sua vita dovette fare i conti con una forma di demenza: un problema molto probabilmente dovuto al trauma della reclusione.

Cast

Michael B. Jordan: Bryan Stevenson
Jamie Foxx: Walter McMillian
Brie Larson: Eva Ansley
Tim Blake Nelson: Ralph Myers
Rafe Spall: Tommy Chapman
Rob Morgan: Herbert Richardson
O’Shea Jackson Jr.: Anthony Ray Hinton

Trailer Just Mercy, stasera in primatv su Canale 5

Tagged in:

Canale 5