Col suo stile inconfondibile, Andrea Scanzi ha rimarcato un tema trattato ieri durante la sua ospitata a Cartabianca su Rai 3. Lo ha fatto con un post pubblicato sulla sua seguitissima pagina Facebook in cui il giornalista del Fatto Quotidiano ha mostrato ai suoi fan il video del serrato dibattito con Giovanni Donzelli, dirigente di Fratelli d’Italia. Il tema della polemica era l’inchiesta “Lobby nera” di Fanpage, ma soprattutto il rapporto ambiguo che a detta di molti il partito di Giorgia Meloni intratterrebbe con i gruppi dell’estrema destra nazi-fascista milanese.

Scanzi - Ospite ieri a Cartabianca su Rai 3

Scanzi – Ospite ieri a Cartabianca su Rai 3

Cartabianca, polemica sull’inchiesta Fanpage

Scanzi ha iniziato il suo intervento caricando a testa bassa contro l’ambiguità che a suo avviso aleggia in Fratelli d’Italia nei confronti dei movimenti della destra fascista: “C’è un atteggiamento spaventosamente tiepido di Fratelli d’Italia verso quel mondo. E non parlo dell’aspetto giudiziario. Dico che quello che si è visto in quell’inchiesta, a prescindere dai tagli, è inaccettabile dal punto di vista morale. Fidanza frequenta degli ambienti dove ci sono dei fascisti da operetta, dei paranazisti, degli antisemiti. Io se fossi la Meloni li caccerei immediatamente… Non minimizziamo cosa abbiamo visto in quelle immagini”.

Donzelli - Dirigente di Fratelli d'Italia

Donzelli – Dirigente di Fratelli d’Italia

Scanzi asfalta Donzelli: “Non fare il fascistello”

Donzelli ha tentato di ribattere accusando a sua volta il giornalista: “Il moralismo di Scanzi lo lascio da parte… anche perché noi aspettiamo ancora di sapere se ha pagato la multa di quando parcheggiava nel posto dei disabili. Noi di Fratelli d’Italia siamo intransigenti più di tutti sui nostri dirigenti. Ma vogliamo la certezza, per questo chiediamo il girato integrale dell’inchiesta per capire esattamente come sono andate le cose”.

Durissima la replica di Scanzi: “Donzelli fai poco il fenomeno e il fascistello. (…) Lasciamo stare l’inchiesta. La Meloni ha accettato di essere intervistata da Fanpage e quando è stata incalzata dal giornalista ha detto testualmente: “in Fratelli d’Italia non c’è spazio per razzisti, antisemiti e nazisti. Io le credo, perché è una persona seria. Ma la Meloni non dice una cosa importante: che in Fratelli d’Italia non c’è spazio per i fascisti. Perché non lo dice? Perché la Meloni ogni volta che potrebbe gridare ai quattro venti “sono antifascista” non lo fa? La mia sensazione, poiché la Meloni è intelligente e sa fare politica, è che lei non lo può dire. Perché se lo dice perde quel 5/10% di elettorato che per lei è fondamentale. La Meloni non ha il coraggio di dire che il suo partito è antifascista, questo è un tema politico o no?”.

La richiesta di Scanzi a Giorgia Meloni – VIDEO

Tagged in:

Rai 3