Il trio più ficcante della televisione compie il grande salto e sbarca in prima serata: stasera in tv infatti nel prime time di Nove irrompe Accordi e Disaccordi (2 dicembre), con il primo di tre speciali in versione extralarge. Scoprite con noi tutte le anticipazioni e gli ospiti della puntata di questa sera.

Accordi e Disaccordi (2 dicembre): canale, orario, diretta streaming

Per celebrare la stagione dei record appena conclusa, con una media di oltre mezzo milione di telespettatori, Accordi e Disaccordi si sposta dalla seconda serata del venerdì alla prima del mercoledì: l’appuntamento è quindi per stasera in tv sul canale Nove alle ore 21.25, con una puntata “allungata” (90 minuti contro i consueti 60) che potrete seguire anche in diretta streaming sul sito e sull’app Dplay.

Il format del programma

Giunto ormai alla sesta edizione (la più recente composta da 11 puntate, l’ultima andata in onda lo scorso 19 novembre), Accordi e Disaccordi è un originale talk show nel quale i due storici conduttori Andrea Scanzi e Luca Sommi, fiancheggiati dal direttore de Il Fatto Quotidiano Marco Travaglio, invitano al confronto due ospiti in aperto disaccordo su un tema dell’attualità e cercano di trovare, attraverso domande serrate e spesso provocatorie, un punto di incontro tra le due posizioni.

Ospiti e anticipazioni di Accordi e Disaccordi (2 dicembre)

Questa sera si parte col botto: al primo speciale di Accordi e Disaccordi (2 dicembre) parteciperanno infatti Pier Luigi Bersani, leader di Articolo Uno, e Massimo Galli, direttore del Reparto malattie infettive dell’Ospedale Sacco di Milano. Tra i provocatori contributi video dell’inviata “troll” Martina Dell’Ombra, gli approfondimenti dei conduttori e botta e risposta sempre più incalzanti i due si confronteranno sui temi più attuali della seconda emergenza sanitaria che sta investendo il nostro Paese a poche settimane dal Natale. Un focus particolare verrà dedicato proprio all’imminente periodo delle festività e a come il Governo si sta preparando a gestire le tre zone di rischio.

Tagged in:

Nove