Ormai è cosa nota: Clarissa Selassié non ha alcun tipo di filtro sui social network. I suoi sfoghi sul web sono una costante all’ordine del giorno da mesi; quando si tratta di caricare virtualmente a testa bassa cose o persone che non le vanno a genio, la “Princess” non fa prigionieri. E questa volta la più piccola delle Selassié ha indirizzato le sue critiche addirittura contro il Grande Fratello Vip, proprio il programma che l’ha lanciata nel mondo dello spettacolo insieme alle sorelle Lulù e Jessica durante la scorsa stagione televisiva.

Clarissa Selassié, attacco social al Gf Vip 7

In riferimento al reality, Clarissa è intervenuta sul tema delle nuove opinioniste appena annunciate dal reality, che il prossimo 19 settembre prenderà il via su Canale 5 con la confermata Sonia Bruganelli e la new entry Orietta Berti sedute sugli scranni da cui vengono commentate le dinamiche dei concorrenti. L’ex gieffina ha pubblicato una surreale Story Instagram a dir poco auto promozionale sostenendo che lei sarebbe stata perfetta nel ruolo di opinionista, bacchettando inoltre il Grande Fratello Vip a cui – a suo avviso – è mancato il coraggio di osare una scelta controcorrente:

“Allora, assolutamente grande rispetto per le carriere di queste due donne (Bruganelli e Berti, ndr).  Io mi ero sempre espressa in questi mesi per voler fare l’opinionista. Credo che non abbiano avuto il coraggio di osare nel mettere una figura peperina come me che sicuramente avrebbe preso una fascia molto più vasta, dai teen, ai millennials, ai Generazione Z. Ma tantissime altre ancora. Poi a me piace commentare il gossip, ho il carattere e nonostante i miei 20 anni ero pronta a dire la mia, ad andare controcorrente e a dimostrare che noi giovani donne siamo in grado di riempire questo ruolo”.

Clarissa ha continuato il suo ragionamento intestandosi una sorta di battaglia generazionale contro i “vecchi” nel mondo dello spettacolo, a sua detta colpevoli di togliere spazio e ruoli ai giovani rampanti come lei. Inoltre, la principessina ha anche puntato il dito contro il concetto della gavetta necessaria a farsi le ossa in qualsiasi ambito lavorativo. Per lei, un mito senza alcun fondamento pratico:

“Tutti parlano di gavetta, ma non è di certo la gavetta a prepararti. Ho visto persone con 40 anni di carriera non essere in grado di portare rispetto a nessuno, nemmeno a loro stessi. Credo che la televisione si debba un po’ svecchiare perché quest’anno la più giovane ha 60 anni. Insomma diamo spazio ai giovani: siamo tanti e abbiamo voglia di lavorare”.

Tagged in:

Canale 5