Dopo il forzato addio a Mediaset e al suo celebre programma Pomeriggio Cinque, il futuro professionale di Barbara D’Urso rimane avvolto nel mistero. La popolare conduttrice, all’età di 66 anni, è attualmente al centro di numerose indiscrezioni sulle possibili tappe della sua carriera televisiva successiva. Nonostante le voci circolino a ritmo sostenuto, la data e il luogo del ritorno in televisione di Barbara rimangono ancora incerti, ecco tutto quello che sappiamo.

I progetti futuri di Barbara D’Urso

Il settimanale “Chi” ha gettato luce su alcune di queste supposizioni, discutendo delle diverse possibilità che si prospettano per D’Urso. Secondo alcune fonti, la piattaforma Discovery rappresenta un potenziale percorso professionale per la conduttrice, soprattutto considerando le lodi espresse da Laura Carafoli, responsabile della programmazione, nei confronti di Barbara. Altre indiscrezioni la vedono coinvolta nella prossima edizione di Ballando con le stelle di Milly Carlucci o come ospite nel talk show Domenica In condotto da Mara Venier. Nonostante le molte speculazioni, il futuro di Barbara D’Urso rimane da definire, e solo alcuni mesi fa ha intrapreso un viaggio a Londra per un nuovo progetto, lasciando la stampa e i fan nella suspense.

Tuttavia, l’ex conduttrice di Pomeriggio Cinque ha affrontato di recente un ostacolo inatteso nel suo percorso. Era previsto che Barbara iniziasse un tour teatrale a novembre, ma è stata costretta a rinviare o annullare numerose date, in quanto aveva previsto di continuare la sua attività televisiva con il programma. Il ritorno alla ribalta teatrale, seppur ridimensionato rispetto ai piani iniziali, rappresenta una nuova svolta nella carriera di D’Urso. Inizierà il suo tour teatrale con la commedia “Taxi a 2 piazze” di Ray Cooney, affiancata da Franco Oppini e Rosaria Porcaro, in tre spettacoli previsti al Teatro Alfieri di Torino dal 3 al 5 novembre 2023.

La frecciatina a Pier Silvio Berlusconi

Questo cambiamento di programma ha portato Barbara D’Urso a lanciare una frecciata a Pier Silvio Berlusconi e agli alti vertici di Mediaset. L’ex conduttrice ha espresso il suo dispiacere nel dover rinviare la maggior parte delle date teatrali, poiché aveva pianificato inizialmente di rimanere impegnata con il suo talk show televisivo. Con un tocco di ironia, ha sottolineato che il calendario teatrale viene programmato con largo anticipo, quindi si è sentita obbligata a scusarsi con i direttori di altri teatri di diverse città che avrebbero voluto ospitarla. Inoltre, Barbara D’Urso ha nuovamente menzionato il suo addio a Mediaset, sottolineando che aveva sperato di poter mantenere il suo impegno televisivo, ma ha poi preferito affidare Pomeriggio Cinque, che definiva “la mia creatura”, a Myrta Merlino.