Alex Britti e il grande ritorno al Festival di Sanremo: il musicista e cantante romano, nativo di Monteverde classe 1968, chiude un cerchio tornando esattamente a dove l’aveva aperto. Nell’edizione 2023 della kermesse canora nazionale per eccellenza, si esibisce nella serata di venerdì 10 febbraio 2023 – quella dedicata ai duetti e alle cover – insieme a Lda con il brano che lo ha reso celebre: “Oggi sono io“.

Ecco perchè il cerchio va a chiudersi così: era il 1999 quando Britti prese parte a quell’edizione del Festival di Sanremo proprio con il brando in questione. Prese parte alla gara nella categoria Giovani e la vinse.

Fu un trampolino di lancio preziosissimo: Sanremo, che ha consentito a molti artisti di far decollare le rispettive carriere musicali, è stato decisivo anche per Alex Britti che pure, nel mondo della musica, era molto conosciuto e apprezzato per le qualità di musicista.

Quel che gli consenti di fare il Festival è trovare una nuova dimensione: arrivare al grande pubblico e, in qualche maniera, affermarsi anche come cantautore, lui che con le corde della chitarra tra le dita era già tra i chitarristi più quotati del panorama nazionale. Sebbene il suo nome lo conoscessero in pochi.

Gli esordi musicali di Alex Britti

Precoce, anzi: il superlativo è d’uopo. Precocissimo. Britti comincia da piccolo a districarsi tra le note della chitarra e teenager fonda la prima band per esibirsi nei locali della Capitale. Genere tassativo: il blues, quello dei grandi musicisti e tale passione lo porta a esibirsi con Louisiana Red, fino a diventare il riferimento italiano dei grandi bluesman americani, dei quali divenne supporto in occasione dei tour nella penisola. Tra i nomi di grandissimo spessore con cui ebbe l’onore di condividere il palco ci sono Buddy Miles, Billy Preston, Paul Jones e Rosa King.

Dal bluesman B. B. King alle colonne sonore dei film

Se la sua carriera nel cantautorato è un fuoco di paglia – il primo album, omonimo, inciso nel 1992, non ha successo – quella da musicista continua a volare: collabora con Amii Stewart e, nel 1998, tocca l’apice aprendo il concerto milanese di un grandissimo della storia musicale del blues mondiale quale B. B. King. Gli intermezzi sono un paio di partecipazioni al Concertone del Primo Maggio – nel 1994 e nel 1995 – e la composizione delle colonne sonore di un paio di film: Uomini senza donne e Stressati.

La prima volta di Alex Britti al Festival: Sanremo 1999

Il successo arriva l’anno prima di Sanremo: è il 1998 quando Britti si fa conoscere con il singolo “Solo una volta (o tutta la vita)“, parte dell’album It.Pop, con cui vende oltre 300 mila copie, conquista tre dischi di platino ed entra di diritto nelle cuffie dei più giovani. Il debuttoa Sanremo, anno 1999, è la consacrazione definitiva: in gara nella categoria Nuove Proposte, sbanca e si aggiudica la vittoria con la canzone “Oggi sono io“.

Alex Britti e “Oggi sono io”

Oggi sono io è diventato un brano nazional popolare, uno di quelli che la fa da padrone, per intenderci, nelle sere di karaoke con gli amici. La canzone si distingue per i ratti distintivi del chitarrista che accompagna l’arrangiamento con un testo tanto semplice quanto incisivo. Lui parla a lei dicendole di tutte le volte che la incontra, la vede e si blocca. La canzone diventa la maniera più facile per parlarle, dichiararsi. Cinque minuti per dirle ogni cosa, inclusa la voglia di aspettarla fino a quando arriverà il momento.

E mi piaci per davvero
Anche se non te l’ho detto
Perché è squallido provarci
Solo per portarti a letto
E non me ne frega niente
Se non è successo ancora
Aspetterò quand’è il momento
E non sarà una volta sola
Spero più che posso
Che non sia soltanto sesso
Questa volta lo pretendo
Perché oggi sono io

Tutte le partecipazioni di Alex Britti al Festival di Sanremo

Sono cinque le volte in cui Alex Britti ha partecipato al Festival di Sanremo in qualità di concorrente: la prima nel 1999, l’ultima nel 2015.

  • Sanremo 1999 Oggi sono io – Nuove Proposte – 1 posto
  • Sanremo 2001 Sono contento – Campioni – 7 posto
  • Sanremo 2003 – 7000 caffè – Campioni – 2 posto
  • Sanremo 2006 – …Solo con te – Uomini – Non si classifica per la finale
  • Sanremo 2015 – Un attimo importante – Campioni – 11 posto

Le più importanti collaborazioni artistiche di Alex Britti

Nel 1999, appena dopo il Festival, vive un momento di enorme emotività e importanza dal punto di vista professionale: il 25 maggio duetta con l’immenso Pino Daniele a Roma, Stadio Olimpico, e suonano insieme la canzone “Io per lei”.

Il 1 giugno dello stesso anno prende parte al concerto di beneficienza “Pavarotti & Friends“: Britti, Luciano Pavarotti e Joe Cocker sullo stesso palco per l’esibizione di “You are so beautiful”.

Nel 2001, nel corso della sua seconda partecipazione sanremese, suona insieme al grandissimo Ray Charles: duettano sulle note di “Nel blu dipinto di blu” di Domenico Modugno.

Da citare assolutamente, il duo messo in piedi con Edoardo Bennato nel 2006: Alex Britti e il cantautore napoletano girano l’Italia in tour. Nel 2008 prende parte all’album dei Neri per Caso “Angoli diversi” e insieme al gruppo canta a cappella la canzone “7000 caffè”.

La collaborazione con Claudio Baglioni risale al 2009: Britti è tra i musicisti che accompagnano Baglioni nel tour del cantante di Questo piccolo grande amore. Nel 2009 fa da spalla a un giovanissimo e ancora poco conosciuto – il successo per lui arriva in un lampo – Marco Mengoni, concorrente della terza edizione di X-Factor. I due cantano “Oggi sono io“.

Alex Britti, Maurizio Costanzo e Amici

da ricordare anche la collaborazione avviata con Maurizio Costanzo: i due iniziano un sodalizio di un anno e mezzo – dal 2006 a metà 2007 – con cui realizzano e portano in scena il musical “Lungomare“: a recitare sono i ragazzi di “Amici“, lo show condotto da Maria De Filippi. Di Alex Britti l’intera colonna sonora.

Album e discografia di Alex Britti

Sono nove gli album realizzati da Alex Britti nell’arco della carriera: da quello del debutto, nel 1998, fino all’ultimo, inciso nel 2022: dal titolo “Mojo“, si tratta di un lavoro interamente strumentale. Ecco i nove dischi di Alex Britti:

  • 1998 – It.Pop
  • 2000 – La vasca
  • 2003 – Tre
  • 2005 – Festa
  • 2009 – .23
  • 2013 – Bene così
  • 2015 – In nome dell’amore – Volume 1
  • 2017 – In nome dell’amore – Volume 2
  • 2022 – Mojo

Alex Britti incidente: “Per fortuna non mi feci niente”

Tra gli episodi raccontati da Alex Britti, vissuti dal cantante nel corso della vita, c’è anche quello di un incidente stradale appena prima di iniziare un concerto: il musicista lo ha raccontato al Corriere della Sera, riproponiamo lo stralcio della sua dichiarazione:

“Una volta, non ero io al volante, ho fatto un incidente pauroso sulla tangenziale di Napoli nella notte di Capodanno. Tre automobili distrutte, fuoco e fiamme, sono arrivati polizia e pompieri. Per fortuna non si è ferito nessuno. Ricorda i Blues Brothers quando gli sparano addosso? Si rialzano, si danno due pacche sulle spalle per togliersi la polvere e dicono: andiamo. Io ho controllato che stessero tutti bene e poi ho chiesto a dei poliziotti se mi accompagnavano con la volante a suonare. Sono arrivato con tre quarti d’ora di ritardo, ma il concerto è andato liscio”.

L’ex fidanzata Luisa Corna

Tra le relazioni di Alex Britti delle quali si è venuti a conoscenza, va sicuramente ricordato il flirt tra Britti e Luisa Corna: storia d’amore intensa ma breve, visto che è durata solo un anno. Dopo la fine, tuttavia, pare che i due siano rimasti in buoni rapporti

L’ex fidanzata Nicole

Dell’ex fidanzata di Alex Britti, Nicole, si sanno poche cose raccontate dal cantante, che ha sempre definito la donna come colei che gli ha cambiato e stravolto la vita. La relazione è iniziata nel 2013, Nicole è una donna di 22 anni meno di Britti, milanese. Britti ne ha parlato come di una persona semplice e sensibile con cu iha trovatosintonia immediata. Poi, la sintonia, deve essere sparita e i due si sono lasciati. Resta in ogni caso un legame indissolubile, visto che nel 2017 sono diventati genitori di Edoardo.

Alex Britti tour 2023

Dopo la pubblicazione di Mojo, il musicista ha dato il là a un tour per teatri che ha toccato tutta l’Italia nel dicembre 2022. Rispetto al 2023 si è in attesa che vengano rese note le nuove date dei concerti di Alex Britti.