Lorenzo Biagiarelli grande assente a È sempre mezzogiorno condotto da Antonella Clerici. È stata la stessa presentatrice ad annunciare al pubblico che uno dei suoi ospiti fissi più seguiti ha deciso di prendersi qualche giorno lontano dalle telecamere dopo i fatti di cronaca in cui è stato coinvolto. Il riferimento è alla morte di Giovanna Pedretti, titolare della pizzeria Le Vignole di Sant’Angelo Lodigiano in provincia di Lodi.

L’annuncio di Antonella Clerici a È sempre mezzogiorno

La puntata di oggi lunedì 15 gennaio di È sempre mezzogiorno si è aperta con l’annuncio da parete di Antonella Clerici dell’assenza dello chef Lorenzo Biagiarelli. Il noto compagno della giornalista Selvaggia Lucarelli da tempo fa parte degli ospiti fissi del fortunato programma di Rai 1 e la padrona di casa ha ritenuto opportuno informare il pubblico della sua defezione sia per questo appuntamento che per i prossimi di questa settimana. La conduttrice ha spiegato che a spingerlo a questa decisione è stato l’essere in qualche modo coinvolto con dei recenti fatti di cronaca.

Lorenzo Biagiarelli al centro delle polemiche

A tenere lontano dalle telecamere Biagiarelli è stata la morte della ristoratrice Giovanna Pedretti il cui nome nei giorni scorsi era diventato  di tendenza sui social per una sua risposta a una recensione negativa della sua pizzeria nella quale un cliente si sarebbe lamentato di aver dovuto cenare seduto accanto a degli omosessuali e a un ragazzo disabile. Lo chef è stato fra i primi a sollevare qualche dubbio riguardo la veridicità di tale botta e risposta. Il mondo dei social, appresa la notizia della scomparsa di Giovanna, l’ha accusato di aver provocato una shitstorm contro di lei che potrebbe averla spinta al suicidio.

La risposta dello chef

Intanto la polizia continua a indagare sulla morte della signora per capire quale sia stato il vero motivo che l’avrebbe portata alla morte. Lo chef ha detto di essere vicino alla sua famiglia e ha aggiunto a proposito dell’odio social contro di lui: “Mi dispiace che pensiate che la ricerca della verità possa avere queste conseguenze. Ci tengo a respingere con forza le accuse di ‘odio social’ dal momento che la signora Giovanna, in questi due giorni, non ha ricevuto dalla stampa che lodi e attestazioni di stima, e solo qualche sparuto e faticoso tentativo di ristabilire la verità. Vi invito solo, se davvero pensate che la signora Giovanna si sia tolta la vita per un inesistente ‘odio social’, a riflettere sul concetto di verità”.

Tagged in:

Rai 1