Non si placano le polemiche intorno alla Rai e alle sue scelte “paragovernative”. L’ultima faccenda poco chiara riguarda la presenza, prima annunciata e poi annullata dello scrittore Antonio Scurati a Chesarà in onda questa sera sabato 20 aprile in prima serata su Rai 3. A non riuscire a dare una spiegazione nemmeno la conduttrice Serena Bortone che ha espresso tutta la sua delusione in un post social destinato a fare polemica.

Antonio Scurati censurato dalla Rai: la reazione di Serena Bortone

Non ci sarà l’atteso monologo dello scrittore Antonio Scurati incentrato sui contenuti del 25 aprile, ormai alle porte. Pare censurato o almeno cancellato all’ultimo momento senza una spiegazione. La giornalista conduttrice della trasmissione Chesarà in onda sabato e domenica su Rai 3 e che stasera avrebbe dovuto avere Scurati in studio non si spiega la cancellazione dell’ospitata e lo sottolinea con tanto di post :

Come avrete letto nel comunicato stampa, nella puntata di questa sera di “Che sarà” era previsto un monologo di Antonio Scurati sul 25 aprile. Ho appreso ieri sera, con sgomento, e per puro caso, che il contratto di Scurati era stato annullato. Non sono riuscita ad ottenere spiegazioni plausibili. Ma devo prima di tutto a Scurati, con cui ovviamente ho appena parlato al telefono, e a voi telespettatori la spiegazione del perché stasera non vedranno lo scrittore in onda sul mio programma su Raitre. Il problema è che questa spiegazione non sono riuscita a ottenerla nemmeno io

Censura? La Rai si difende, le parole di Corsini

Per il sindacato storico delle giornaliste e dei giornalisti Rai, Usigrai, si tratta di una mossa per “silenziare gli intellettuali sgraditi a chi governa”. “Credo sia opportuno – ha spiegato in una nota il direttore dell’Approfondimento Rai, Paolo Corsini – non confondere aspetti editoriali con quelli di natura economica e contrattuale, sui quali sono in corso accertamenti a causa di cifre più elevate di quelle previste e altri aspetti promozionali da chiarire connessi al rapporto tra lo scrittore e altri editori concorrenti”.

Tagged in:

Rai 3