È Claudio Amendola il secondo ospite dell’ultima puntata di Belve, quella del 21 marzo 2023. L’attore simbolo di Roma, come lo ha definito Francesca Fagnani accogliendolo nello studio di Rai 2, ha subito detto di non amare molto la definizione di belva, ma incalzato si è definito un orso, per poi entrare subito nel vivo dell’intervista tra ironia e battute, tirando fuori il ruolo di attore ‘coabtto’ che gli è valso tanto successo. Tanti sono stati gli argomenti toccati, anche quelli decisamente più seri e intimi: dagli errori di ragazzo, la prigione, alla dipendenza dalle droghe, fino alla fine del matrimonio con Francesca Neri.

Claudio Amendola e l’uso di cocaina

Raccontando a Francesca Fagnani i suoi errori di gioventù, Claudio Amendola ha svelato di aver passato anche una notte nel carcere romano di Regina Coeli, dopo aver rubato un po’ di benzina, per poi raccontare il suo rapporto con le droghe e ammettere di essere stato dipendente per qualche anno della sua vita dalla cocaina, ma di essere riuscito a venirne fuori grazie all’amore per i suoi tre figli, quando si è reso conto che stava per toccare il fondo : “E allora, per fortuna, lo spavento o la responsabilità che solo tu puoi avere in quel momento, ti costringono a tornare lucido e così è stato”.

La fine dell’amore con Francesca Neri

E infine Claudio Amendola ha parlato dell’amore per Francesca Neri, durato 26 anni, e finito da poco: “Oggi non c’è dolore, quello c’è stato prima. – ha detto l’attore – C’è semmai il dispiacere di non essere stati in grado di arrivare fino in fondo”. E poi un pensiero per i figli: Rocco nato nel 1999, e Giulia (1989) e Alessia (1984), nate dal matrimonio con Marina Grande. Ed è parlando della primogenita, nata prematura che Amendola si commuove: “Quando ce l’ha fatta, la mia gioia più grande”.

Tagged in:

Rai 2