Non ci sta Antonella Clerici alla notizia fresca fresca dell’arrivo in Mediaset di Io Canto Senior, talent che viaggia sulla scia di Io Canto e Io Canto Generation, e che verrà preceduto da Io Canto Family. Lo spot del biscione che annunciava i nuovi programmi, prossimamente in palinsesto, risale a metà febbraio e ora la conduttrice di È sempre Mezzogiorno ha fatto sapere senza remore come la pensa, dato che il ‘nuovo’ format’ lanciato da Mediaset pare essere la copia sputata del suo fortunato The Voice Senior: “Spero che sia uno scherzo perché sarebbe il colmo. Prima, ai tempi di Ti lascio una canzone, hanno fatto Io canto. Poi, dopo che ho fatto The voice kids, loro hanno ripreso con Io canto dopo anni. Se fanno i senior è uno scherzo”.

Antonella Clerici sull’arrivo in Mediaset di Io Canto Senior: “Spero che sia uno scherzo”

L’annuncio dello sbarco in Mediaset di Io Canto Family e poi di Io Canto Senior, non è piaciuto per nulla ad Antonella Clerici che sulle pagine di Chi non ha esitato a commentare la notizia: ”

Spero che sia uno scherzo perché sarebbe il colmo. Prima, ai tempi di Ti lascio una canzone, hanno fatto Io canto. Poi, dopo che ho fatto The voice kids, loro hanno ripreso con Io canto dopo anni. Se fanno i senior è uno scherzo. Spero, almeno, che i programmi vadano in onda in periodi diversi, altrimenti non faremmo un bel servizio al pubblico.

In effetti il nuovo programma del biscione ricorda (anche troppo) il talent di successo di Rai 1, The Voice Senior, e l’amarezza di Clerici è più che giustificata. A differenza dell’appena trascorso Io Canto Generation, però, pare che questa volta non ci sarà Gerry Scotti, che come fa sapere Davide Maggio dovrebbe essere impegnato su altri fronti.

Clerici dice no a Sanremo 2025: “Ho risposto a una boutade di Fiorello”

E sempre su Chi la regina della pausa pranzo di Rai 1, torna anche sulla conduzione di Sanremo 2025, dopo la battuta di Fiorello a Viva Rai2!, quando alle 7 di mattina aveva svegliato Antonella Clerici proponendole un passaggio di testimone con Amadeus. “La verità è che ho risposto a una boutade di Fiorello fatta alle sette del mattino. – ha spiegato L’unica battuta che mi sia venuta è stata: ‘Con te lo farei’. Ma, assolutamente, non ci penso. Dopo il Sanremo di Amadeus anch’io direi di ‘no’, ma qualcuno lo dovrà pur fare. È chiaro che, avendolo già fatto, so che cosa significa. Ma non ci penso, ho i miei programmi che vanno molto bene”. Per Clerici sul palco dell’Ariston serve una persona esperta, ma soprattutto che sia da sola: “Chiunque lo faccia deve essere uno, deve essere il comandante, lo dico per esperienza. Altrimenti diventa un caos. E poi penso che Sanremo lo debba fare un conduttore esperto”.