È morta oggi a 77 anni Catherine Spaak. Attrice, cantante, ballerina e conduttrice televisiva francese naturalizzata italiana, è stata musa di molti registi. Malata da tempo, era ricoverata in una clinica di Roma. Due anni fa era stata colpita da un’emorragia cerebrale.

«L’attrice di tanti film, la brillante conduttrice, la scrittrice, la donna che ha vissuto sino all’ultimo con eleganza e carattere, ci ha lasciato stasera a Roma. Ci mancherà tantissimo», ha scritto la famiglia

La bellezza elegante di Catherine Spaak

Donna curiosa delle donne. Diceva “Bisogna che gli uomini imparino, che cambino per vivere meglio senza guerre”. Classe, eleganza e intelligenza, 3 qualità che Catherine Spaak aveva e che ha saputo trasportare nel suo Harem, un programma garbato ma non “d’altri tempi”, antesignano di tutti i talk femminili. Andava in onda su Rai 3.

Catherine Spaak musa del cinema

la Spaak ha lavorato con alcuni dei più grandi regista della nostra commedia, da Mario Monicelli (“L’armata Brancaleone”) a Dino Risi (“Il sorpasso”), da Luciano Salce (“La voglia matta”) a Nanni Loy (“Made in Italy”), da Luigi Comencini (“La bugiarda”) fino al più recente Paolo Virzì (“I più grandi di tutti”).

La tv secondo Catherine Spaak

Dal 1985 ha condotto per tre anni la trasmissione Forum, portando in tv per la prima volta il giudice Santi Licheri, continua la carriera da autrice e conduttrice, oltre quindici stagioni di successo di Harem che andava in onda il sabato in seconda serata su Rai 3 e in cui un gruppo di donne del mondo dello spettacolo si raccontava e intervistava un uomo. Per lei negli anni anche partecipazioni alla soap opera ‘Un posto al sole‘, alla serie tv ‘Un medico in famiglia 8‘ e a ‘Ballando con le stelle‘ nel 2007. Nel 2015 avrebbe dovuto partecipare all’Isola dei Famosi ma si ritirò ancor prima di cominciare.

La vita privata: tanti matrimoni

Per la Spaak vari matrimoni alle spalle: il primo con Fabrizio Capucci, sposato nel 1963, il secondo con Johnny Dorelli, nel 1972. Nel 1993 sposò invece l’architetto Daniel Rey, mentre l’ultimo matrimonio risale al 2013 con Vladimiro Tuselli: di recente però Catherine aveva dichiarato di essere single.

Fra i primi a commentare la sua morte, il ministro della Cultura, Dario Franceschini, che in una nota ha scritto: “Apprendo con dolore della scomparsa di Catherine Spaak, artista poliedrica, colta ed elegante che nel nostro Paese ha trovato una casa che l’ha accolta e amata. Mi stringo ai familiari e agli amici in questa triste giornata”.