E’ arrivato nella capitale con un grande obiettivo: vincere alla guida della Roma. Finora però l’avventura di José Mourinho sulla panchina giallorossa non è stata esaltante. e dopo una prima parte di campionato altalenante e qualche pessima figura in Conference League, per il tecnico portoghese è arrivato il primo trofeo della stagione, seppur non calcistico: il mitico Tapiro d’oro di Striscia la Notizia.

Valerio Staffelli e il Tapiro d'oro di Striscia la Notizia

Valerio Staffelli e il Tapiro d’oro di Striscia la Notizia

Mourinho dribbla Striscia la Notizia

Rientrato a Roma dopo il ko rimediato a Venezia, Mourinho è stato raggiunto da Valerio Staffelli, ma a quanto pare non sembra aver gradito la “sorpresa”. L’attapirato allenatore della Roma infatti ha dribblato l’inviato del TG satirico di Canale 5, ha rifiutato di rilasciare commenti e si è dileguato in auto senza ritirare il premio. Un copione che non sorprenderà i più attenti spettatori di Striscia la Notizia. La stessa scena, infatti, è andata in onda oltre dieci anni fa, il 23 gennaio 2009, quando allenava l’Inter di Moratti. All’epoca Staffelli provò inutilmente a consegnargli il “premio” nella sua villa sul Lago di Como.

Il secondo Tapiro mancato da Mourinho

Insomma, quella tra Mourinho e il Tapiro d’oro è una storia destinata a non decollare, e per la seconda volta il lusitano ha rispedito al mittente la visita di Striscia la Notizia. Un comportamento che probabilmente denota la mancanza di un pizzico di ironia, una dote che servirebbe invece ad affrontare simili situazioni mediatiche o i momenti delicati della sua professione. Quelli di Striscia la notizia, infatti, pensavo si meritasse il premio degli “attapirati” in seguito alle ultime sconfitte in campionato (contro Milan e Venezia) ma soprattutto dopo la figuraccia rimediata Europa contro i quasi dilettanti norvegesi del Bodo/Glimt, che hanno travolto i giallorossi con un pesantissimo 6 a 1. Ma Mourinho a quanto pare non è stato della stessa opinione. Preferendo dribblare Staffelli e rifiutare un Tapiro d’oro che invece – diciamolo – sarebbe stato ampiamente meritato.

Tagged in:

Canale 5