Imperdibile appuntamento stasera in tv per gli amanti del genere fantascientifico, ai quali Italia 1 (con inizio alle 21.30) dedica L’incredibile Hulk. Il film, in onda oggi in prima serata e rivedibile in streaming su Mediaset Play, racconta la storia del supereroe verde dei fumetti Marvel che, anche sul grande schermo, rimane un gigante buono che rifugge dalla curiosità e dalla cattiveria umana.

Il cast de L’incredibile Hulk

Louis Leterrier cura la regia del film arrivato nei cinema nel 2008: si tratta di un reboot del precedente Hulk, uscito nel 2003 e diretto da Ang Lee, ed è il secondo film del ciclo cinematografico del Marvel Cinematic Universe. Edward Norton (che nei successivi episodi della saga degli Avengers viene sostituito da Mark Ruffalo) veste i panni dello scienziato Bruce Banner, accanto a lui la bella Liv Tyler nel ruolo della sua fidanzata Elizabeth “Betty” Ross, nonché figlia di Thaddeus “Thunderbolt” Ross, interpretato da William Hurt. Motion capture e vernici fostorescenti sono alcuni degli espedienti utilizzati per la realizzazione del film, ricco di effetti speciali e rielaborazioni al computer.

La trama del film stasera in tv

Un incidente di laboratorio trasforma la vita del dottor Bruce Banner mentre è occupato, con la sua collega nonché fidanzata Betty, a compiere una ricerca finalizzata a rendere gli uomini immuni ai raggi gamma. Proprio queste radiazioni trasformano il ricercatore nell’enorme mostro verde Hulk: la trasformazione è condizionata dagli stati emotivi e quindi è momentanea, ma dopo aver involontariamente distrutto il laboratorio e rischiato di uccidere Betty, Bruce scappa facendo perdere le proprie tracce. Trovato in rete un collega in grado di aiutarlo, lo scienziato gli invia tutte le informazioni necessarie per la produzione dell’antidoto necessario, ma mancano ancora alcuni dati. Sfuggito alla cattura da parte di una squadra di forze speciali, Bruce decide di tornare dalla fidanzata per chiederle aiuto nel reperimento degli ultimi dati necessari alla realizzazione dell’antidoto. Niente fila liscio, però…

Tagged in:

Italia 1