Paolo e Renato sono tornati: una delle coppie più strambe, surreali e buffe del cinema comico italiano degli anni ‘80/’90 torna stasera in tv, domenica 18 aprile,  con Le comiche 2. Il film, diretto da Neri Parenti nel 1991, racconta le peripezie di due personaggi (interpretati da Paolo Villaggio e Renato Pozzetto) i cui tentativi di combinare qualcosa di buono in ambito lavorativo daranno vita ad una lunghissima serie di disastri.

Le comiche 2 - La locandina del film

Le comiche 2 – La locandina del film

Dove vedere Le comiche 2 in tv e in streaming (18 aprile)

Il film Le comiche 2 sarà trasmesso dalle 21.10 su Cine34 e sarà preceduto (ore 19.30) dal primo capitolo della saga, Le comiche. Entrambe le commedia potranno essere seguite anche online dalla piattaforma ufficiale Mediaset.

Le comiche 2: la trama

Il film prende il via in maniera surreale: da un manifesto che pubblicizza il primo film, Le comiche, improvvisamente si animano i due personaggi che saltano fuori dal ritratto guidando un’ambulanza. Da lì inizia una serie di mini episodi in cui di volta in volta Paolo e Renato tenteranno di svolgere un lavoro diverso. Dagli infermieri ai metronotte, dai piloti ai soldati nella Legione Straniera fino a tentare la carriera da “Babbi Natale” in un grande magazzino. I risultati delle loro avventure, ovviamente, saranno al tempo stesso disastrosi e spassosi…

Le comiche 2 - Renato Pozzetto e Paolo Villaggio

Le comiche 2 – Renato Pozzetto e Paolo Villaggio

Il cast

Le comiche 2 vede riformarsi davanti alla cinepresa una delle coppie più famose della commedia italiana, quella composta da Paolo Villaggio (Fantozzi, Il secondo tragico Fantozzi, Fracchia la belva umana, SuperFantozzi, I pompieri) e Renato Pozzetto (7 chili in 7 giorni, (Mia moglie è una stregaLa casa stregataIl ragazzo di campagna).

Curiosità e trailer

Come detto, il film stasera in tv è il sequel di Le Comiche (1990) ed ha avuto a sua volta un seguito nel 1994, Le nuove comiche. Stando a quanto dichiarato dal regista Neri Parenti, questo film gli sarebbe costato una scomunica da parte del Vaticano per la scena della Parigi Dakar che vedeva gareggiare il Papa. La notizia però non è mai stata confermata né ufficiosamente né ufficialmente da fonti interne alla Chiesa.

Tagged in:

Cine34