Chi ha ucciso il presidente Kennedy? L’interrogativo che ha attraversato mezzo secolo di storia americana è alla base di JFK – Un caso ancora aperto (1991), il film della serata su La7. Il valore dell’opera è fuori discussione: a dirigerla è il grande Oliver Stone, la star Kevin Costner – all’epoca al culmine della carriera – ne è il protagonista. A rafforzare il curriculum di un film cult del genere investigativo ci sono anche due Oscar vinti (su sette nomination) e un successo di pubblico tanto grande che costrinse, nel 1992, il Governo americano a varare una commissione d’inchiesta incaricata di riesaminare il caso Kennedy alla luce delle pesantissime accuse di complotto contenute nella pellicola di Stone. Per vederlo, basterà sintonizzarsi stasera in tv su La7 oppure visitare il sito dell’emittente per la diretta streaming.

JFK – Un caso ancora aperto: trama e cast

Dopo l’omicidio del presidente John Fitzgerald Kennedy, il procuratore distrettuale di New Orleans Jim Garrison (Kevin Costner) dubita della versione ufficiale partorita in seguito all’indagine della Commissione Warren, che individuava in Lee Harvey Oswald (Gary Oldman) l’unico esecutore dell’attentato. Decide quindi di iniziare un’inchiesta con la sua squadra, anche perché ha saputo che il presunto assassino frequentava giri loschi nella sua città. Le sue investigazioni lo portano a sospettare del pilota d’aerei David Ferrie (Joe Pesci), ma pochi giorni dopo Oswald viene a sua volta assassinato ed è costretto a chiudere il caso. Tre anni dopo, il senatore Russell B. Long (Walter Matthau) rivela a Garrison che la morte di Kennedy era desiderata da molti pezzi grossi della politica e dell’economia. Garrison quindi decide di tornare ad indagare ascoltando testimoni, ottenendo confessioni segrete e dimostrando con prove evidenti la sua tesi, ossia che Oswald non può avere agito da solo. Col procedere delle indagini emerge il quadro inquietante di un complotto a cui hanno preso parte le più alte istituzioni del governo americano e dell’esercito, vari esponenti della mafia, della CIA, dell’FBI e probabilmente anche lo stesso vicepresidente e successore di Kennedy, Lyndon B. Johnson

Curiosità

JFK – Un caso ancora aperto è il primo film della trilogia dedicata da Oliver Stone alle figure di Presidenti USA. Gli altri 2 film sono Gli intrighi del potere – Nixon (1995) e W. (2008), ispirato alla presidenza di George W. Bush. Per la parte di Jim Garrison, il regista Oliver Stone ha inviato il copione a 3 attori: Kevin Costner (Il diritto di contare, Gli intoccabili, Guardia del corpo), Mel Gibson e Harrison Ford (Firewall – Accesso negato, Le verità nascoste, Frantic, Sabrina). Costner inizialmente declinò l’offerta, ma tornò sui suoi passi grazie all’insistenza del suo manager che era una grande fan del progetto. Per ricreare la Dealey Plaza di Dallas così come era nel 1961, la produzione del film ha investito la cifra di 4 milioni di dollari. Nel cast del film c’è anche il vero Jim Garrison, che paradossalmente interpreta la parte di Earl Warren, il capo dell’omonima commissione che indagò sull’omicidio Kennedy e a cui lo stesso Garrison imputava di aver condotto in malo modo le indagini.

Tagged in:

La7