Dopo il ritorno di inizio settimana, complice diversi rinvii, riprendono Le indagini di Lolita Lobosco (16 settembre), nella seconda puntata intitolata Solo per i miei occhi della prima fortunatissima stagione. Il vicequestore interpretato da una stupenda Luisa Ranieri indagherà sull’omicidio di una donna trovando spunti utili per alcune considerazioni personali che la porteranno a valutare le scelte fatte nella vita.

Luisa Ranieri è Lolita Lobosco

Luisa Ranieri è Lolita Lobosco

Le indagini di Lolita Lobosco (16 settembre): tv e streaming

Secondo appuntamento con la nuova fiction Le indagini di Lolita Lobosco (16 settembre), stasera in tv su Rai 1, dalle 21:25 circa. La replica dei primi due episodi della prima stagione, in attesa della seconda in arrivo nel 2023, dovevano andare in onda domenica e lunedì. Poi spostati per lasciare spazio rispettivamente alla finale dell’Italia di pallavolo contro la Polonia e alla replica dello speciale Ulisse sulla Regina Elisabetta.

Diretta streaming sul portale gratuito RaiPlay al quale si accede da sito ed app, con computer, tablet e smartphone. Sulla piattaforma è possibile rivedere anche il primo episodio della fiction che ha per protagonista l’attrice Luisa Ranieri, mentre questo secondo episodio, trasmesso in prima tv lo scorso 28 febbraio, dal titolo Solo per i miei occhi è già visibile al seguente link della piattaforma Rai. Anche la puntata di questa sera è liberamente tratta dai romanzi della scrittrice pugliese Gabriella Genisi e prodotta da prodotta da Luca Zingarettti ed Angelo Barbagallo.

Luisa Ranieri in una scena della fiction

Luisa Ranieri in una scena della fiction

Anticipazioni secondo episodio

Solo per i miei occhi (1 x 02) – Il ritrovamento del corpo senza vita di una donna, fa scattare le indagini della Questura e sul caso interviene la squadra del vice questore Lolita Lobosco. Le prime investigazioni fanno emergere che la vittima era Bianca Empoli un’affermata musicista scomparsa da casa circa una settimana prima, moglie dell’antiquario Vito Loconsole. La donna all’insaputa del coniuge aveva preso in affitto l’appartamento nel quale è stata ritrovata, nel quale era solita esercitarsi indisturbata e preparare ogni sua performance artistica da solista. In quel rifugio privato, si ipotizza che la bella Bianca potesse aver ricevuto anche un amante e che possa essere stata scoperta dal marito. I rapporti tra i due coniugi, infatti, erano un spenti da un po’, a causa del distacco dell’uomo, troppo preso dal suo lavoro. Ipotizzando che i due coniugi possano aver litigato per il tradimento e che la lite sia sfociata nell’omicidio, il primo indagato risulta proprio Loconsole che, però, dimostra di avere un alibi inattaccabile. Il vice questore Lobosco dovrà così approfondire le indagini, scavando nella sfera privata della vittima, scoprendo anche gli aspetti meno evidenti ed apparentemente insignificanti e ritrovandosi, così, al cospetto di una verità molto triste.

Le polemiche su Lolito Lobosco made in Bari

All’atto della messa in onda della prima stagione le interazioni sul web hanno accolto la fiction con un’ondata di proteste da parte dei cittadini baresi, offesi da una cadenza esasperata nei dialoghi della fiction, ambientata tra il capoluogo pugliese ed alcune incantevoli località costiere della provincia. Un accento così esagerato da suonare storpiato, non lo riconosce nessun barese doc, mentre tutti i telespettatori hanno potuto apprezzare le belle riprese della città dal borgo antico allo splendido lungomare, il più lungo di Italia e d’Europa.

Video Lolita Lobosco: il promo della seconda puntata

Tagged in:

Rai 1