I rapporti tra alcuni esponenti di Fratelli d’Italia e la criminalità organizzata, un nuovo scandalo relativo ai Vigili di Roma e il caos cremazioni nei cimiteri della Capitale. Sono alcuni dei servizi principali che vedremo questa sera – lunedì 7 dicembre – nell’ottava puntata stagionale di Report. Scopriamo nel dettaglio temi, anticipazioni e coordinate televisive della storica trasmissione d’inchieste giornalistiche condotta da Sigfrido Ranucci tutti i lunedì, in prima serata, su Rai 3.

Anticipazioni Report 7 dicembre 2020 – I servizi stasera in tv su Rai 3

“Cinque sfumature di nero”

Il servizio di Giorgio Mottola accompagnerà i telespettatori in un viaggio nell’universo Fratelli d’Italia. Mentre da mesi Giorgia Meloni è in testa alle classifiche di gradimento degli elettori, il suo partito vanta anche un primato negativo: negli ultimi 18 mesi è la prima formazione politica in Parlamento per numero di arrestati per ‘ndrangheta. L’inchiesta di Report si concentrerà su Pasquale Maietta, ex tesoriere di FDI, attualmente autosospeso dal partito. Giorgia Meloni lo definì “il migliore tra i migliori dirigenti del partito”, su di lui però si sono espressi anche diversi pentiti accusandolo di essere vicino ai Di Silvio, il clan di origine sinti imparentato con i Casamonica. Su Maietta sta indagando il tribunale di Latina che lo ha rinviato a giudizio con l’accusa di aver messo in piedi un sistema di evasione e di riciclaggio da oltre 200 milioni di euro nel periodo in cui era tesoriere del gruppo di Fratelli d’Italia alla Camera e presidente del Latina Calcio. Report, inoltre, ha scoperto che alcune delle società sotto indagine risulterebbero collegate alla campagna elettorale di Fratelli d’Italia a Latina del 2013. Uno scenario fosco che stando alle anticipazioni di Report (7 dicembre) vede protagonista anche il figlio dell’avvocato di Licio Gelli, che avrebbe gestito una rete di riciclaggio che arrivava fino in Svizzera.

“I vicini di casa”

Dopo l’inchiesta “Potere capitale”, che ha portato alle dimissioni di Stefano Napoli dalla carica di comandante generale ad interim dei vigili urbani di Roma, spingendo inoltre la Sindaca Raggi a imporre la rotazione di tutti gli agenti impegnati nel centro storico della Capitale, stasera in tv Report tornerà ad occuparsi delle anomalie del corpo dei Vigili Urbani della capitale. Stavolta Federico Marconi si occuperà di una vicenda di abusivismo edilizio che vede direttamente implicati gli ultimi due comandanti generali, Stefano Napoli e il suo predecessore Antonio Di Maggio. Entrambi furono acquirenti di due case all’interno di un maxicomprensorio, tutto abusivo, costruito a Roma Est da Franco Di Bonaventura nel 2007. Il paradosso è che proprio Di Maggio e Napoli hanno poi condotto l’operazione che nel 2018 portò all’abbattimento dei villini non in regola dei Casamonica. Report ricostruirà attraverso documenti catastali e contratti d’acquisto la genesi delle loro operazioni immobiliari, portando alla luce una storia di contraddizioni e silenzi destinata a far scalpore.

Report lunedì 7 dicembre 2020 – caos cremazioni, baby youtuber, Oms ed estrema destra

Oltre a Fratelli d’Italia e ai Vigili della capitale, oggi le inchieste di Report toccheranno anche altri argomenti scottanti. Nel servizio “Fuochi fatui” si parlerà dell’emergenza cremazioni a Roma, dove tra il cimitero del Flaminio Laurentino e quello del Verano circa 1300 salme attendono di essere cremate con grande ritardo a causa della mancanza di forni. Eppure, nel 2017 la Giunta Raggi aveva approvato un documento che prevedeva tra gli interventi urgenti la realizzazione di nuovi impianti crematori. Spazio anche a un servizio sull’estrema destra che sta provando a strumentalizzare le proteste e la crisi dei segmenti più colpiti dal coronavirus: da Forza Nuova al mondo degli ultras per descrivere il sistema di gerarchie e regole sono ferree su cui stanno puntando i neofascisti per conquistare i giovanissimi. Sigfrido Ranucci parlerà anche del giro milionario nascosto dietro ai Baby Youtuber, i bambini fenomeni del web che con i loro video spesso raggiungono numeri di visualizzazioni da capogiro. Infine, Report (7 dicembre), nel servizio “La consapevole foglia di fico 2”, tornerà a puntare i riflettori (con nuovi documenti esclusivi) sulla vicenda del rapporto ritirato dall’Oms sulla gestione della pandemia in Italia che ha messo in imbarazzo i vertici dell’organizzazione mondiale della Sanità.

Minacce a Report, Ranucci: “Non ci fermeranno”

Una busta contenente una polvere bianca è stata recapitata nei giorni scorsi alla redazione di Report. Il testo che la accompagnava riportava frasi minacciose e sconclusionate, era firmato N B R (presumibilmente Nuove Brigate Rosse) e definiva “antrace” la polvere presente nel plico. La Rai ha immediatamente messo in atto tutti i sistemi di sicurezza necessari contingentando il numero di giornalisti in redazione e allertando inquirenti e autorità scientifiche, che dopo un primo esame hanno stabilito che il campione di polvere consisteva in materiale inerte, quindi non pericoloso.

“Ho avuto la redazione dimezzata per questo motivo in settimana ma, seppur con molte difficoltà, lunedì sera andremo in onda come sempre alle 21.20 su Rai3 con una puntata molto forte. Non ci fermeremo di fronte a degli atti di imbecilli. Personalmente poco tempo fa ho ricevuto minacce di morte da un sedicente gruppo SS, addirittura. Ci hanno rallentato, non certo bloccato”. Sigfrido Ranucci

report 7 dicembre minacce

La lettera di minacce a Report

Report (7 dicembre): canale, orario, diretta streaming e streaming on-demand

L’appuntamento con le inchieste di Sigfrido Ranucci è in programma stasera in tv a partire dalle ore 21.25 circa su Rai 3. La diretta streaming di Report (7 dicembre) sarà disponibile su Raiplay. Per rivedere in streaming on-demand le puntate precedenti basterà visitare la sezione web dedicata al programma sul sito Rai.

Share tv – Report 30 novembre al 10.2%

L’ultima puntata di Report è stata seguita da 2.648.000 telespettatori totalizzando il 10,26% di share. Quello di Sigfrido Ranucci è stato il terzo programma più visto della serata subito dietro la fiction di Rai 1 Vite in fuga (4.848.000 telespettatori e il 18,17% di share) e il Grande Fratello Vip su Canale 5 (3.560.000 telespettatori e il 20,53% di share).

Tagged in:

Rai 3