Oggi il viaggio-inchiesta di Riccardo Iacona attraverso le emergenze del momento tocca un tema delicata e spesso trascurato dai radar dell’informazione tradizionale. La settima puntata di PresaDiretta (22 marzo), in onda stasera in tv su Rai 3, sarà infatti dedicata alle armi, al loro commercio e alla posizione a volte ambigua dell’Italia che Costituzione alla mano ripudia la guerra, eppure spende cifre astronomiche in armamenti e con le sue aziende rifornisce gli eserciti – regolari e non – di tutto mondo.

PresaDiretta (22 marzo) “La dittatura delle armi”: anticipazioni

Intitolata “La dittatura delle armi”, la puntata di oggi di PresaDiretta punterà i suoi riflettori sull’incredibile flusso monetario e l’importanza strategica e geopolitica che l’industria della armi ricopre per il nostro Paese. Per capire quanto il settore sia importante per l’Italia basta ricordare che a marzo 2020, mentre tutte le fabbriche si bloccavano per il lockdown, l’allora governo Conte decise di considerare essenziale l’industria militare, che quindi ha continuato a produrre ed esportare armi. Ma si tratta davvero di un segmento industriale così strategico per l’economia del Paese? I numeri, sia in entrata che in uscita, sono effettivamente giganteschi. L’ultima Legge di Bilancio ha stanziato un budget annuale per la Difesa 24 miliardi e 58 milioni di euro, in sensibile aumento rispetto a quello dell’anno precedente. Inoltre per il 2021 è già stata prevista una spesa di circa 6 miliardi di euro per comprare nuovi bombardieri, carri armati, elicotteri militari. Ma noi italiani, come detto. di armi siamo anche grandi esportatori. Dove finiscono fucili, bombe e munizioni prodotte dalle nostre aziende? E riusciamo a selezionare gli acquirenti oppure vendiamo a chiunque si presenti con i soldi in tasca? Ma soprattutto: quanto la linea diplomatica italiana è influenzata dalla vendita delle armi? Il caso Regeni e il profilo basso tenuto dalle nostre istituzioni nei confronti dell’Egitto lasciano molti dubbi. L’Italia potrebbe chiudere con gli egiziani uno dei più importanti affari del settore militare ultimi anni: una maxi-commessa che oscilla tra i 10 e gli 11 miliardi di euro. Una cifra enorme che inevitabilmente smuove alleanze politiche e interessi economici più o meno chiari e che secondo alcuni avrebbe spinto il governo a scegliere una linea fin troppo morbida nei confronti dell’Egitto in merito alla misteriosa morte del ricercatore triestino avvenuto a Il Cairo nel gennaio 2016.

Stasera PresaDiretta (22 marzo) nello speciale “La dittatura delle armi” ha provato a far chiarezza indagando e raccogliendo testimonianze, immagini e documenti esclusivi, viaggiando dalla Turchia al Kurdistan iracheno per provare a capire se e come le armi italiane vengono adoperate sui fronti di guerra e contro la popolazione civile. Il team di Riccardo Iacona ha inoltre ripercorso le inchieste della magistratura italiana che ha indagato sul traffico illegale di armamenti in direzione della Libia e sulla vendita di armi all’Arabia Saudita. Sullo sfondo del racconto, alcune delle domande che molti si pongono e a cui PresaDiretta proverà a rispondere con le sue inchieste di stasera: perché la politica italiana riserva così tanta attenzione all’industria militare? E quali sono gli intrecci invisibili tra la politica, l’esercito e l’industria delle armi?

PresaDiretta 2021: quante puntate, quali i temi trattati

Quella attualmente in corso è la 24esima edizione di PresaDiretta, il cui debutto su Rai 3 risale all’ormai lontano 2009. Il ciclo 2021 della trasmissione d’approfondimento giornalistico conterrà un totale di otto appuntamenti, sempre in onda il lunedì in prima serata, e sarà incentrato sulle grandi emergenze dell’attualità italiana e internazionale: sanitaria, economia, sociale, lavorativa, ambientale, bellica. Ecco il riepilogo delle puntate finora andate in onda con gli argomenti trattati:

  1. PresaDiretta, prima puntata (1 febbraio):C’era una volta la sanità pubblica
  2. PresaDiretta, seconda puntata (8 febbraio): Guerra all’Amazzonia
  3. PresaDiretta, terza puntata (15 febbraio): Recovery Fund ultima chiamata
  4. PresaDiretta, quarta puntata (22 febbraio): L’onda lunga dell’epidemia
  5. PresaDiretta, quinta puntata (1 marzo)Le strade dell’odio
  6. PresaDiretta, sesta puntata (15 marzo): Processo alla ‘Ndrangheta
Anticipazioni Presadiretta (22 marzo) - Stasera in tv la settima puntata su Rai 3

Anticipazioni Presadiretta (22 marzo) – Stasera in tv la settima puntata su Rai 3

Vi ricordiamo che tutte le puntate sono disponibili gratuitamente in streaming on-demand nella sezione web di PresaDiretta sul sito della tv di Stato.

PresaDiretta (22 marzo) stasera in tv su Rai 3: orario, diretta streaming, straming on-demand

Stasera PresaDiretta va in onda su Rai 3 a partire dalle ore 21.20. La settima puntata stagionale del programma d’inchiesta di Riccardo Iacona sarà disponibile anche diretta streaming e successivamente lo streaming on-demand sono disponibili sul sito Raiplay.

Tagged in:

Rai 3