Le verità nascoste è il titolo della puntata di La Grande Storia (24 luglio) stasera in tv su Rai 3. Sarà la quinta puntata del ciclo di sette appuntamenti condotti da Paolo Mieli. I precedenti appuntamenti Lunga vita alla regina (17 luglio), Quasi amici (10 luglio), Roma tra sogno e realtà (3 luglio) e Prima della tempesta (26 giugno) sono disponibili in modalità on demand sul sito Rai Replay. Per vedere la trasmissione di stasera in modalità streaming, invece, basterà collegarsi alle 21.20 su Rai Play.

La Grande Storia (24 luglio): le anticipazioni

La Grande Storia (24 luglio) punterà la sua lente d’ingrandimento sulle grandi verità nascoste del XX secolo. Il racconto di Paolo Mieli partirà dal folle piano di sterminio della razza ebraica ideato da Hitler. In tutta Europa vennero costruiti decine di lager per un genocidio di cui nessuno doveva sapere e dei quali, ancora oggi, non si conosce tutta la verità. I tedeschi, infatti, misero in piedi un’imponente macchina organizzativa che gestiva non solo lo sterminio degli ebrei, ma anche l’occultamento delle prove.

Il secondo argomento della puntata riguarderà il più grande disastro navale dopo Pearl Harbor, avvenuto a Bari nella notte del 2 dicembre 1943, quando l’aviazione tedesca bombardò le navi alleate in porto causando oltre mille vittime. E mentre si registravano alcune morti misteriose, una terribile verità veniva tenuta accuratamente nascosta.

Misteri e segreti caratterizzarono anche il disastro nucleare di Chernobyl, avvenuto il 26 aprile del 1986. Neanche a Michail Gorbaciov, leader dell’Unione Sovietica, venne detta tutta la verità. Per tre giorni Mosca rimase in silenzio minimizzando un incidente che invece era di proporzioni disastrose.

A chiudere la puntata il volto dell’unica donna sepolta nel sacrario militare di Redipuglia, una crocerossina partita volontaria sul fronte friulano nella Prima Guerra Mondiale, Margherita Kaiser Parodi. sopravvissuta al bombardamento dell’ospedale in cui lavora, ma in corsia circola un nemico mortale del quale non si deve sapere nulla.

Tagged in:

Rai 3