C’è Massimo Giletti di domenica stasera in tv. Ma Non è l’Arena, la sua trasmissione che ha chiuso i battenti per questa stagione la scorsa settimana. Bensì andrà in onda, questa sera (20 giugno), nuovamente, in replica, ad appena dieci giorni dalla prima visione, l’appuntamento speciale su La7 dal titolo Abbattiamoli – Chi ha voluto le stragi di Cosa nostra?. Un’inchiesta sulla mafia tutta girata in esterna in cui Giletti, seguendo una scaletta scritta insieme ai co-autori Sandra Amurri e Emanuela Imparato, ripercorrerà la trattativa Stato-mafia e l’uccisione dei magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, con ospiti d’eccezione, testimonianze inedite, rivelazioni e scoop destinati a far parlare nei giorni a venire. Ecco tutte le anticipazioni del programma in tv stasera.

Speciale mafia "Abbattiamoli" (20 giugno) - Stasera in tv su La7 e in diretta streaming

Speciale mafia “Abbattiamoli” (20 giugno) – Stasera in tv su La7 e in diretta streaming

Abbattiamoli: anticipazioni puntata speciale sulla mafia (20 giugno)

Questa sera in tv, domenica 20 giugno 2021, Massimo Giletti ci racconterà lo speciale Abbattiamoli su La7, andato in onda lo scorso 10 giugno, che avrà una location d’eccezione: il Cretto di Alberto Burri, un’opera di land art realizzata dal celebre artista italiano negli anni ’80 nel luogo in cui sorgeva la città vecchia di Gibellina, totalmente rasa al suolo dal terremoto del Belice del 1968. Il giornalista di La7 lo ha scelto come set simbolico del suo racconto sulla mafia, uno speciale in cui Giletti tornerà alle origini del suo mestiere di inviato e proverà a scattare una fotografia inedita del cosiddetto “patto scellerato”, quell’intesa oscura e vergognosa con cui uomini politici e delle istituzioni dello Stato hanno manovrato corpi deviati dei servizi segreti per scendere a patti con Cosa nostra, costruendo depistaggi e coperture per le stragi mafiose degli anni ’90. Sarà un racconto volto a rintracciare la verità, il cui filo si è smarrito nel labirinto delle troppe domande rimaste senza risposta. Una verità che tutt’oggi, a distanza di tre decenni, nonostante le sentenze abbiano ricostruito dinamiche e condannato gli esecutori materiali delle stragi, attende ancora di essere scritta completamente.

Giovanni Falcone e Paolo Borsellino - I giudici uccisi dalla mafia nel 1992

Giovanni Falcone e Paolo Borsellino – I giudici uccisi dalla mafia nel 1992

In quasi quattro ore, stasera Massimo Giletti offrirà testimonianze, nuove rivelazioni e accompagnerà i telespettatori alla scoperta di luoghi e personaggi protagonisti di quell’epoca, con lo scopo di individuare i tasselli mancanti e ricostruire definitivamente il puzzle degli eventi di uno dei periodi più oscuri e controversi della storia repubblicana.

Abbattiamoli (20 giugno): scoop, nuove rivelazioni sui boss Riina e Denaro e sui servizi segreti

Da tempo costretto a vivere sotto scorta per le minacce ricevute dalla mafia, Massimo Giletti ha presentato lo speciale “Abbattiamoli” nel corso di un’intervista al Corriere della Sera fornendo diverse anticipazioni della serata, tra cui l’anteprima di alcuni scoop che mostrerà agli spettatori e che certamente creeranno scalpore.

Abbattiamoli – Le anticipazioni di Massimo Giletti/1

Il giornalista e conduttore televisivo Massimo Giletti

Il giornalista e conduttore televisivo Massimo Giletti

“Abbiamo scoperto che dopo il suo arresto il covo di Totò Riina fu controllato solo per 7 ore, faremo vedere come fu ritrovato 18 giorni dopo la sua cattura, completamente devastato e la cassaforte di colore verde aperta”. Faremo ascoltare le registrazioni dell’unico interrogatorio di Riina con il capo della procura di Caltanissetta, in cui ci sono dei passaggi molto forti sui servizi segreti. Io vivo sotto scorta e sono stato lasciato solo da tanti colleghi. Se questa battaglia contro la scarcerazione dei boss, nel periodo del Covid, l’avessimo fatta in tanti, non sarei entrato nel mirino di Cosa nostra”. Massimo Giletti

Abbattiamoli – Le anticipazioni di Massimo Giletti/2

Ho percorso le strade vicine a Corleone dove è stato arrestato Provenzano; poi via Bernini 52 nel cuore di Palermo dove ha vissuto per anni Riina latitante con la sua famiglia. Dopo tanto viaggiare torno al Cretto e rifletto sullo “scellerato patto” fra Cosa Nostra e lo Stato: continua ancora oggi, grazie a Matteo Messina Denaro, il boss condannato per le stragi di Capaci, via d’Amelio e le bombe del ‘93 e che da allora è divenuto invisibile. Un vero Stato ha il dovere di dare delle risposte, lo deve a chi è caduto contro la mafia e lo deve a chi crede che questo Paese possa essere diverso”. Massimo Giletti

Lo speciale mafia oggi in tv su La7: orario, diretta streaming e streaming on-demand

Massimo Giletti conduce Abbattiamoli - Chi ha voluto le stragi di Cosa nostra?

Massimo Giletti conduce Abbattiamoli – Chi ha voluto le stragi di Cosa nostra?

Chi volesse scegliere lo speciale di Giletti sulla mafia tra i programmi stasera in tv dovrà sintonizzarsi su La7 a partire dalle ore 21.15, subito dopo la puntata quotidiana di Otto e Mezzo. Potrete seguire Abbattiamoli (20 giugno) – Chi ha voluto le stragi di Cosa nostra? oggi in diretta streaming e successivamente in streaming on-demand sul sito web ufficiale La7.it.

VIDEO – Il promo della puntata di oggi

Tagged in:

La7